Juventus, Allegri: "Vittoria preziosa, contento di Cristiano Ronaldo"

L'allenatore bianconero si gode la vetta della classifica a punteggio pieno e lancia la sfida dopo la sosta: "Allora inizierà sul serio la stagione".

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Tre vittorie nelle prime tre partite. Per la quarta volta in cinque campionati di Serie A alla guida della Juventus, Massimiliano Allegri si trova davanti a tutti dopo i primi 270 minuti. Il successo di Parma firmato da Mandzukic e Matuidi, centri intervallati dal temporaneo pareggio di Gervinho, porta i bianconeri alla sosta in vetta alla classifica a punteggio pieno.

Alla vigilia della trasferta del Tardini l'allenatore della Juventus aveva ammonito i suoi: le vittorie del campionato passano per le affermazioni sui campi delle cosiddette "piccole". Il Parma lo ha confermato con una prestazione orgogliosa e alla pari con i campioni d'Italia per almeno un tempo. Le fortune bianconere sono maturate sulla corsia mancina, dove Mandzukic ha prima capitalizzato - anche grazie a un fortunato rimpallo - il cross di Cuadrado e poi si è trasformato in uomo assist imbeccando il tiro vincente di Matuidi.

Nonostante la vittoria, a rubare l'occhio è la terza assenza di Cristiano Ronaldo nel tabellino dei marcatori bianconeri: l'asso portoghese ha offerto una prova generosa ma non ha praticamente mai trovato la porta difesa da Sepe. Come già successo in Liga nella scorsa stagione, un avvio diesel dettato anche da una preparazione avviata in ritardo rispetto a buona parte dei suoi compagni. Allegri, che nel corso della partita ha anche avuto un colloquio ravvicinato con il numero 7 concluso con una pacca sulla spalla, ha difeso la sua stella ai microfoni di DAZN:

Nel calcio italiano ci sono difficoltà diverse da quello spagnolo. Poi la palla può rimbalzarti male, uscire di un soffio. Io sono molto contento di quello che Cristiano sta facendo, ma ora con la sosta avremo modo di lavorare e affinare la condizione fisica. Dopo inizierà la vera stagione

Juventus, Allegri esalta Mandzukic e difende Cristiano Ronaldo

Prima di questa sera, nelle ultime cinque partite, la Juventus aveva vinto una sola volta a Parma, dove i bianconeri mancavano dal 2015. Un dato che Allegri ha rimarcato più volte, sottolineando come la sosta sia fondamentale per limare la condizione atletica:

Sono stati molto bravi i ragazzi, Parma è storicamente un campo difficile. Nel primo tempo abbiamo sofferto sulle palle in uscita, soprattutto quando provavamo a partire rapidamente. Lì se perdevamo palla loro potevano farci male, soprattutto perché hanno calciatori veloci come Gervinho, Inglese e Di Gaudio

Ad aprire le danze è stata la seconda rete in campionato alla seconda partita da titolare per Mario Mandzukic, sempre più spalla ideale per Cristiano Ronaldo. Che si tratti di stare nel cuore dell'attacco o in fascia, il risultato per il croato non cambia: assicura grinta, corsa e gol. Allegri lo ha esaltato, senza dimenticare il contributo offerto dal subentrato Dybala:

Mario è un generoso, non pensavo di trovarlo così in forma a così poco tempo dalla fine del Mondiale. Lo aspettavo al top a ottobre. Ma mi è piaciuto anche Dybala, ci sarà tanto bisogno di lui. Così come in difesa, ho puntato su Bonucci e Chiellini sin qui, ma ho tante alternative importanti

Fame, grinta e voglia di migliorarsi anche dopo le vittorie. Uno status incarnato in campo da Blaise Matuidi, autore della rete decisiva al Tardini. Quello in Emilia è stato il quinto centro con la maglia della Juventus per il centrocampista francese, fresco campione del mondo, ha parlato del successo del Tardini ai microfoni di DAZN, lanciando anche un messaggio a CR7:

Sono contento per il gol e la prestazione, abbiamo saputo soffrire. Cristiano ha fatto una grande partita, non è stato fortunato: ci sarà tempo ma l’aiuteremo a segnare, il gol arriverà presto. La Juventus il vero nemico della Juve? Faremo il massimo per vincere il titolo ma la strada è lunga

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.