Formula 1 Monza, delirio Ferrari! Pole di Raikkonen, poi Vettel

Capolavoro delle Rosse sul circuito di casa, le Mercedes si arrendono. Hamilton è terzo. Domani si potrebbe riaprire definitivamente il Mondiale.

831 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Formula 1 in Italia si colora di rosso. Dopo 18 anni, a Monza, la prima fila è tutta del Cavallino. Grande pole position di Kimi Raikkonen, poi Sebastian Vettel. Hamilton si arrende, le Mercedes sono comunque lì: seconda fila con l’inglese e Bottas. 

Qui la Ferrari non vince dal 2010, la voglia di rifarsi si capisce anche dall’immenso entusiasmo sugli spalti: c’è il colore rosso ovunque, qui tutti sono Seb e Raikkonen. Stupisce il finlandese, è tutto uno spettacolo. Si gioca la conferma per il 2019.

Da qui si potrebbe riaprire il Mondiale di Formula 1. Raikkonen fa segnare anche il record del tracciato italiano. Due Ferrari in prima fila, si punta alla doppietta anche nel GP. Il muro rosso aspetta.

Formula 1 Monza, ecco la sfida alle qualifiche: Ferrari aggressive

Le Ferrari davanti al proprio pubblico vogliono fare subito bella figura. In Q1 si piazzano lì davanti, prima Vettel, poi Raikkonen. Terzo Hamilton, ma l’inglese è lì. In difficoltà le Alfa Romeo Sauber, sia Leclerc che Ericsson fuori dai 15. Delusione anche per Perez con la Force India. Eliminati il messicano, Leclerc, Hartley, Ericsson e Stoffel Vandoorne. L’ultima posizione però sarà di Hulkenberg, penalizzato dopo lo strike nel GP di Formula 1 del Belgio.

Si accende la sfida Vettel-Hamilton: primi giri nella Q2, Seb davanti per appena 13 millesimi. E si migliora sul finire della sessione: 1'19''629. Grande sorpresa Williams: Lance Stroll va in Q3 con l'ottavo tempo. Eliminati Magnussen, Sirotkin, Alonso, Hulkenberg e Ricciardo.

Ferrari, che pole!

Ecco Hamilton, al primo tentativo in Q3 mette la Mercedes davanti con un grande tempo. Dietro Raikkonen poi Vettel. Serve l'ultimo tentativo perfetto. Ce ne sono due: perché le Ferrari tirano fuori due grandi giri: pole di Raikkonen, poi Vettel. Hamilton si arrende, terzo. Quarto Bottas.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.