Rabbia Roma, Di Francesco: "Primo tempo regalato al Milan"

L'allenatore giallorosso boccia la prima parte di partita e ammette: "Nella fase difensiva non diamo la solita sensazione di solidità". Autocritica nelle parole di Fazio.

278 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una sconfitta che fa male. Dopo il mezzo passo falso di lunedì sera contro l'Atalanta all'Olimpico, la Roma fa harakiri nel finale a San Siro e cede per 2-1 al Milan che passa al 95' con Cutrone. I punti in classifica sono 4 in 3 partite, mentre i punti di domanda che riguardano la rosa a disposizione di Eusebio Di Francesco dopo la cessione di Strootman al Marsiglia sono sempre più numerosi.

L'azione che ha portato alla rete del numero 63 rossonero a pochi secondi dal termine è la sintesi di una serata nella quale la Roma raramente ha convinto: palla persa da N'Zonzi in uscita, anticipo di Calabria su El Shaarawy e tocco al bacio di Higuain a pescare Cutrone, tenuto in gioco da Daniele De Rossi. Una sconfitta passata per un primo tempo opaco, nel quale il 3-4-1-2 varato dall'allenatore giallorosso non ha convinto. Il passaggio al 4-2-3-1 aveva prodotto il pari di Fazio, prima che il giovane attaccante del Milan spedisse verso la sponda rossonera l'inerzia di un match destinato al pareggio.

La squadra di Eusebio Di Francesco non subiva gol in trasferta dallo scorso marzo contro il Bologna. Sei mesi dopo i due centri incassati dal Milan costano la prima sconfitta nella Serie A 2018/2019. Al fischio finale ai microfoni di Sky l'allenatore giallorosso ha ammesso l'approccio errato della sua squadra, bocciando la prima parte dell'incontro giocata da Dzeko e compagni:

Abbiamo regalato un tempo al Milan, hanno fatto sicuramente molto meglio di noi. Nel secondo tempo la squadra è cresciuta, peccato per l'errore sul secondo gol loro: c'è stata un po' di ingenuità nostra, ci sono mancate un po' di lucidità e di freschezza mentale. Nella fase difensiva non diamo la sensazione di solidità che davamo in precedenza, abbiamo preso troppi gol rispetto al lavoro e alle abitudini che abbiamo.

Serie A, Roma ko a San Siro: Fazio e Di Francesco bocciano il primo tempo

In partenza Di Francesco ha cambiato pelle alla sua Roma, scegliendo Marcano tra i tre di difesa: il difensore spagnolo è stato tra i più negativi ed è apparso in ritardo sull'azione che ha portato all'1-0 del Milan. Una scelta presa dall'allenatore per alimentare le sicurezze di un reparto in affanno contro l'Atalanta, che si è però rivelata un boomerang: come contro i bergamaschi di Gasperini, Manolas e compagni hanno sofferto per tutto il primo tempo. L'allenatore ha fatto autocritica sul tema:

Volevo mettere un attacco un pochino più fisico, ho pensato a questo sistema di gioco per togliere il palleggio al Milan e a Biglia, ma in questo caso ho sbagliato.

Federico Fazio ha trovato il centro dell'1-1, battendo Donnarumma sugli sviluppi di un corner battuto da Pastore e toccato da De Rossi. Anche il difensore argentino è rimasto coinvolto nella serata complicata del reparto arretrato: schierato sul centro-destra nella linea a 3 e al fianco di Manolas nello schieramento a 4, l'esperto centrale ha limitato i danni con esperienza e senso della posizione. Nelle sue parole c'è però la consapevolezza di essere solo all'alba della stagione:

Abbiamo giocato solo 3 partite. Dobbiamo guardare avanti, abbiamo tante partite e affronteremo la situazione. Dobbiamo essere autocritici e dobbiamo lavorare. Se non avevamo preso gol all’ultimo stavamo parlando di un’altra cosa. Conosciamo bene le nostre qualità.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.