WWE Raw, clamoroso annuncio di Kevin Owens. E Strowman trova alleati

A Toronto il canadese prende una decisione scioccante. Intanto il Mostro che cammina tra gli uomini si attrezza per contrastare lo Shield.

51 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dalla Scotiabank Arena a Toronto (Ontario), si parte per una nuova settimana all’insegna del grande wrestling WWE. Come sempre è Raw ad aprire le danze, in una puntata che si preannuncia piena di colpi di scena, così come accaduto nell’incredibile episodio di sette giorni fa.

Dopo il ritorno dello Shield, coalizzato per aiutare Roman Reigns a difendere il titolo dall’assalto di Braun Strowman, il Mostro che cammina tra gli uomini ha chiesto via social al Big Dog un confronto uomo a uomo sul ring.

Questo sarà anche il primo show con Constable Baron Corbin nelle vesti di General Manager, con presumibili effetti che si ripercuoteranno sul suo nemico Finn Balor (e non solo). E poi il titolo di Ronda Rousey, quello del B-Team e, soprattutto, quello di campione intercontinentale detenuto da Seth Rollins. Davvero tanta carne al fuoco, insomma, che vi racconteremo come sempre qui su WWE-ek Raw, la rubrica sul wrestling a cura di FOXSports.

WWE Raw

Il primo a presentarsi nell’arena è Roman Reigns, il campione universale è da solo e dice di aver dato appuntamento a Braun Strowman. Il vincitore dell’ultimo Money in the Bank non tarda ad arrivare e fa notare al Big Dog quanto accaduto la settimana scorsa, quando ha avuto bisogno dei suoi scagnozzi per conservare il titolo. Il Mastino replica che nessuno può controllare lo Shield, nemmeno lui. Si tratta di fratellanza e di avere le cinture.

Lui ha alzato tutte quelle che ci sono in WWE, a differenza di chi invece solleva ambulanze o macchine. Poi lo sfida a un match titolato stasera, ma Braun Strowman non accetta perché altrimenti l’incontro sarebbe nuovamente condizionato dallo Shield.

Ha già deciso quando incasserà il Money in the Bank: lo farà a Hell in a Cell, in modo che nessuno possa intervenire. I due vengono interrotti dall’arrivo di Dolph Ziggler e Drew McIntyre. Il primo dice di essere stato vittima di un furto e di volersi riprendere presto la rivincita su Seth Rollins, il secondo sfida i due sul ring a un Tag Team Match. Si affaccia sul ring anche il nuovo GM, Constable Baron Corbin, che ufficializza entrambi gli incontri e ne aggiunge un altro, tra lui e Finn Balor.

Constable Baron Corbin vs Finn Balor

Si parte dunque con il primo match della serata, con Baron Corbin che parte fortissimo mettendo in grossa difficoltà Finn Balor. La reazione comunque non tarda ad arrivare, ma viene interrotta subito dal Constable a colpi di sedie, che portano l’arbitro a decretare la fine dell’incontro per squalifica. Il GM prende però subito il microfono, dicendo di essersi scordato una cosa importante, cioè che si tratta di un No Disqualification Match. Così la sfida riparte, Baron Corbin continua il pestaggio a va a segno con la End of Days che vale il conteggio di tre.

Dana Brooke vs Sasha Banks

La seconda sfida di questa puntata ha un esito abbastanza scontato, visto che Sasha Banks si libera in pochi minuti di Dana Brooke, imprigionandola nella Bank Statement.

Backstage - Dean Ambrose e Jinder Mahal

Dean Ambrose viene raggiunto da Jinder Mahal, che tenta di insegnargli le sue tecniche di meditazione e lo invita a chiudere gli occhi. Il Lunatic Fringe sembra assecondarlo, ma poi gli dice che sta immaginando di picchiarlo, cosa che farà se il Maharajah dei tempi moderni non andrà via immediatamente.

Seth Rollins (C) vs Kevin Owens

Intercontinental Championship Open Challenge

Seth Rollins si presenta sul ring e dice che, dopo la riunione di famiglia della scorsa settimana, ora è pronto per una difesa titolata e indice così una Open Challenge. La accetta Kevin Owens, che entra accolto da un’ovazione del pubblico.

Il canadese spiega che dal momento in cui è arrivato a WWE Raw sta vivendo un incubo e che a Summerslam se ci fosse stato il suo amico Sami Zayn non sarebbe finita così, ma lui ora sarebbe Universal Champion.

Parte poi il match, una sfida fantastica, lunghissima, con capovolgimenti continui e manovre da parte di entrambi degne di un main event di un PPV. Alla fine ad avere la meglio è Seth Rollins con il suo Stomp che gli consente di mantenere la cintura.

Seth Rollins vince e mantiene il titolo intercontinentale.

Backstage - L'annuncio di Kevin Owens

Passiamo con le telecamere nel backstage, dove Braun Strowman incassa ufficialmente il suo Money in the Bank per Hell in a Cell.

Torniamo sul ring, dove Kevin Owens in lacrime annuncia di voler mollare e di lasciare WWE Raw. A seguire Dolph Ziggler e Drew McIntyre dicono che stasera ribalteranno le gerarchie del roster rosso.

The B-Team vs Revival

Dopo le due vittorie in match singoli della scorsa settimana, i Revival riescono ad avere la meglio sui campioni di coppia anche in Tag Team, con la Shutter Machine su Curtis Axel. In palio però non c’erano le cinture e al termine dell’incontro Dash Wilder e Scott Dawson dicono di essere stanchi di vedere i campioni ridicolizzare la divisione di coppia di Raw.

Ladies and Gentleman... Elias

Ed eccoci arrivati al momento della serenata di Elias. Che questa volta riesce effettivamente a sfoggiare le sue doti artistiche. Poi si ferma e inizia a prendersela con il pubblico di Toronto, almeno fino a quando non suona una musica d’ingresso. È quella di Trish Stratus!!! L’eroina locale (e non solo) zittisce Elias e gli dice che non vincerà mai la WWE Championship, poi annuncia il suo ritorno per sfidare Alexa Bliss a Evolution il prossimo 28 ottobre.

La canadese invita Elias ad andarsene, lui replica dicendo che lei è lì solo perché attratta da lui, ma lui non esce con donne oltre i sessanta anni.

Immediato arriva una ceffone, poi raggiungono il ring pure Ronda Rousey e Natalya. A seguire si aggiungono anche Alicia Fox e Alexa Bliss, con quest’ultima che avverte prima Trish Stratus di non avere scampo a Evolution contro colei che l’ha rimpiazzata e poi sfida Ronda Rousey a Hell in a Cell per sfruttare la sua clausola di rematch. Infine invita una vecchia conoscenza di Trish Stratus... Mickie James.

Natalya (con Ronda Rousey e Trish Stratus) vs Alicia Fox (con Alexa Bliss e Mickie James)

Parte successivamente un single match tra Natalya e Alicia Fox, con quest’ultima che parte meglio grazie alle interferenze di Alexa e Mickie. Alla fine però è Natalya a vincere con la combo Nattie by Nature e Sharpshooter.

Backstage - Shawn Michaels torna la prossima settimana

Nel backstage troviamo ancora Brie e Nikki Bella, che si complimentano con Ronda Rousey, Natalya e Trish Stratus, dicendo loro che la settimana prossima torneranno in azione. Un video di annuncia che sempre tra sette giorni ci sarà anche un ritorno eccellente a WWE Raw, quello di Shawn Michaels, che parlerà del match tra Triple H e The Undertaker in Australia. Mentre Baron Corbin parla al telefono con Stephanie McMahon, Bobby Lashley inizia a deridere il Constable. Questo lo invita ad andare subito sul ring, perché ha un match pronto per lui.

Bobby Lashley vs The Ascensions

La sfida riservata a Bobby Lashley dal GM è un handicap match contro gli Ascensions. Inizialmente il Dominatore sembra soffrire l’inferiorità numerica, poi però ne esce alla grande eseguendo la Dominator vincente su Viktor.

Dean Ambrose vs Jinder Mahal (con Sunil Singh)

Nonostante le interferenze di Sunil Singh, match senza storia che vede Dean Ambrose battere Jinder Mahal trasformando un tentativo di Khallas dell’indiano in una Dirty Deeds.

Roman Reigns e Braun Strowman vs Dolph Ziggler e Drew McIntyre

Dopo aver visto Braun Strowman dire a Roman Reigns che, pur non piacendosi reciprocamente, dovranno collaborare per vincere, passiamo al main event della serata. Il Tag Team Match inizia con Roman Reigns sul ring, che riesce a tenere testa a Dolph Ziggler e Drew McIntyre, non riuscendo però a dare mai il cambio a Braun Strowman, che da fuori chiama a gran voce il tag.

Quando alla fine il Big Dog riesce finalmente a toccare la mano del Mostro che cammina tra gli uomini, quest'ultimo però si prende il tempo per entrare, come per studiare la situazione. Ziggler e McIntyre lo guardano perplessi, fino a quando Strowman non scopre le carte e attacca Roman Reigns!

Inizia così un'alleanza tra i tre, che danno vita a un pestaggio del campione universale. Dagli spogliatoi arriva di corsa Dean Ambrose, messo però fuori uso subito dalla combo ZigZag-Claymore. A seguire prova a intervenire pure Seth Rollins (con un braccio visibilmente dolorante), ma anche lui riceve la stessa sorte. Braun Strowman esegue su di loro, uno a uno, la sua Powerslam. L'ultimo a riceverla è Roman Reigns, che rimane così a terra sul ring. Ora anche Braun Strowman ha degli amici... E tutti e tre esultano insieme, con l'intero Shield al tappeto.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.