Juventus, quanto tira Cristiano Ronaldo: nessuno calcia quanto lui

Da quando è diventato un calciatore bianconero il portoghese non è ancora riuscito a segnare nemmeno un gol. Eppure sotto porta nessuno è più pericoloso.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Due statistiche, una opposta all'altra. Da quando è arrivato a Torino sono state preparate due feste per Cristiano Ronaldo. All'esordio in Serie A ha sfidato il Chievo e, di fronte a uno stadio pieno, ci si aspettava il suo primo gol in bianconero. La Juventus ne ha segnati tre, lui zero. Alla seconda giornata, la sua prima allo Stadium, la sfida alla Lazio: doveva essere un'altra festa annunciata. I campioni d'Italia hanno vinto per 2-0 ma CR7 è rimasto ancora a secco.

Vederlo a zero dopo due giornate fa impressione, eppure una seconda statistica può tranquillizzare, far credere sia solo un momento. Contro di lui Sorrentino e Strakosha si sono esaltati con una serie di parate strepitose. E anche per questo non è riuscito a far gol: i numeri, infatti, dicono che Cristiano Ronaldo calcia la palla verso la porta, a volte anche fuori, più di chiunque altro.

Non solo in Serie A, ma in tutte e cinque le top leghe europee è il giocatore che ha tirato di più: 15 volte in due gare, in 8 ha inquadrato lo specchio. Il gol può quindi arrivare da un momento all'altro, può sbloccarsi improvvisamente. E quando comincia a segnare non lo ferma nessuno. Almeno negli ultimi anni è sempre stato così.

Juventus, nessuno in Europa tira quanto Cristiano Ronaldo

L'unico ad avvicinarsi a Cristiano Ronaldo come media tiro è Dzeko che nelle prime due gare di campionato ha calciato in porta 14 volte. Il bosniaco però non colpisce lo specchio quanto il portoghese. Aguero e Salah arrivano appena a 5 tiri a testa a partita, così come Lewandowski in Premier League, Messi in Liga è a quota 4,5 a incontro.

Come riportato dall'agenzia di stampa Agimeg i bookmaker cominciano a essere scettici su di lui. La sua quota come capocannoniere del campionato è salita dall'1,90 iniziale al 2,25 attuale, anche se resta la più bassa tra gli attaccanti che si contenderanno lo scettro di re dei bomber. D'altronde la statistica che lo vede fermo a 0 gol può spaventare. Ma c'è l'altro numero, quello sui tiri in porta, che serve a tranquillizzare.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.