FA Cup, spunta l'audio tra l'arbitro Oliver e il VAR durante la finale

Nel corso della registrazione si sentono tutti i dialoghi nel momento del rigore concesso al Chelsea per il fallo di Jones su Hazard.

934 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dal nulla, i riflettori tornano di nuovo sulla finale di FA Cup che ha visto l'ultimo Chelsea di Conte trionfare sul Manchester United per 1-0. No, nessuno scandalo, nessuna polemica. Tutta "colpa" di un audio diffuso dall'emittente statunitense NBCSN. Nulla di scandaloso, intendiamoci, ma la registrazione ha destato molta curiosità. Perché non capita tutti i giorni di sentire un dialogo tra il VAR, l'arbitro e i giocatori in campo.

Riavvolgiamo il nastro: dopo una ventina di minuti di gioco, Hazard decide di involarsi verso l'area avversaria. Il giocatore belga spacca in due il campo, supera in velocità Jones e punta dritto verso Courtois. Prima di riuscire a scaricare il destro in porta, però, il numero 10 viene steso dal difensore dei Red Devils. E l'arbitro Oliver indica il dischetto

Ok, questo è quello che abbiamo visto noi. Ma dalla prospettiva di Micheal Oliver cosa è accaduto? L'audio rivela quanto accaduto nei dettagli intorno all'arbitro, in quei momenti concitati della finale di FA Cup: prima i suggerimenti del VAR, poi la sua decisione, infine il dialogo con i vari giocatori. Dentro i segreti del VAR, dentro le orecchie dell'arbitro inglese: un video rivelatore. E decisamente curioso. 

FA Cup, ecco cosa ha sentito Oliver in occasione del rigore

"DOGSO, DOGSO", grida un assistente all'arbitro mentre Hazard sta per entrare in area: è l'acronimo di "Denying Obvious Goal Scoring Opportunity", ossia la negazione di una chiara occasione da gol. Oliver, però, risponde "not now", non ora, poi arriva il fallo di Jones e solo allora la scelta viene assecondata. A quel punto, si sente anche il VAR dire "sto per controllare anche io". Tutto confermato, è rigore per il Chelsea.

Oliver viene poi accerchiato dai giocatori: quelli del Manchester United provano a fargli cambiare idea, quelli del Chelsea chiedono il cartellino rosso. L'arbitro dà spiegazioni a tutti: Jones non ha preso il pallone, ma il suo è stato un tentativo genuino di raggiungere la sfera. Rigore, sì, ma niente cartellino rosso. Questo è quello che è successo in quei momenti, parola dopo parola. Cosa più curiosa del breve viaggio all'interno dell'universo degli arbitri: Oliver ha chiamato tutti i giocatori per nome. "Lasciatemi parlare con Gary (Cahill)" sembra una dichiarazione da Serie TV più che da FA Cup. Eppure, l'audio non mente. 

FA Cup, botta e risposta tra Oliver e i giocatoriGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.