Serie A, da Antenucci a Pavoletti: il riscatto dei bomber di provincia

L'attaccante della Spal ha tirato segnato un gol meraviglioso contro il Parma. L'ariete del Cagliari, invece, sembra conoscere un solo modo per buttarla dentro.

162 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ti aspetti il gol di Cristiano Ronaldo all'esordio allo Stadium e invece resti deluso; ti aspetti almeno una rete del capocannoniere dell'ultima Serie A, e invece anche Immobile resta all'asciutto; allora fai affidamento sull'altro capocannoniere, Mauro Icardi, ma niente da fare: zero gol anche per lui; stesso discorso per Higuain, che al San Paolo non è riuscito a far male alla sua ex squadra. 

Nella tristezza generale che ha colpito i grandi attaccanti, non resta che riporre tutte le speranze altrove. Su squadre magari meno blasonate, ma che possono comunque contare su centravanti affamati. Con obiettivi più piccoli, ridimensionati. Ma con una voglia di raggiungerli almeno pari a quella delle big. Ecco che allora Antenucci, con la salvezza nel mirino, si coordina e centra la porta. Conquistando la copertina dei bomber di provincia della Serie A.

Non solo Antenucci: nella domenica più provinciale di sempre, i campi sono stati illuminati da altri "piccoli bomber". Non per statura, s'intende: Pavoletti è gigantesco e sembra proprio un ariete, mentre Belotti assomiglia più a un armadio che al ramo di un albero. A meno che non si tratti di un albero grosso come l'errore di Handanovic sul gol del Gallo. Arieti, rami, alberi, galli: parte il safari della Serie A. E le macchine fotografiche sono puntate sui bomber di provincia, che ascoltano Calcutta e fanno come Dario Hubner.

Serie A, la rivincita dei bomber di provincia

Dopo un calciomercato passato a parlare dei trasferimenti (reali o possibili) dei grandi attaccanti, in Serie A sono i goleador delle squadre più piccole a prendersi la scena. Nota: per "più piccole" in questo caso si intendono le squadre sotto le big, quindi ci sono anche Torino e Fiorentina. Tornando ai giocatori offensivi, per loro parlano i gol, quindi lasciamo spazio alle reti. In ordine sparso, ma partendo comunque dalla più bella:

Antenucci vs Parma

Qualcuno ha addirittura scomodato Zidane per descrivere il gol di Mirco Antenucci. Una coordinazione incredibile, una botta clamorosa, un gol da copertina. Il prototipo del bomber di provincia è lui, che continua a trascinare la Spal. La rete sembra la trasposizione calcistica del razzetto (🚀).

Berardi vs Cagliari

Due giornate, due gol: Berardi, per caratteristiche tecniche, è il meno bomber tra i bomber di provincia. Eppure ha cominciato la sua Serie A alla grande. E contro il Cagliari ha segnato un gol da numero 9 vero.

Piatek vs Empoli

Piatek, invece, è un bomber di provincia in potenza: l'attaccante polacco sta brillando in questo suo primo periodo genoano, e nel match di Marassi con l'Empoli ha realizzato una rete da rapinatore di aree provinciali.

Belotti vs Inter

Ok, c'è la complicità di Handanovic, ma Belotti ci ha messo del suo. Il Gallo ci ha creduto, è scappato dietro la difesa, ha allungato la gamba anticipando il portiere. E l'ha messa dentro a porta vuota, come ogni grande attaccante di provincia che si rispetti.

Famiglia Simeone vs Chievo

Simeone è entrato nell'immaginario degli attaccanti provinciali grazie alla sua prima, sorprendente stagione al Genoa. Sta cercando di riconfermare le sue qualità anche alla Fiorentina, tra alti e bassi. Contro il Chievo ha segnato il gol del definitivo 6 a 1, ma in questo caso la scelta del video è ricaduta su una scena in grado di far sciogliere anche i cuori più duri.

La testa di Pavoletti vs Sassuolo

Forse l'attaccante di provincia per eccellenza, in Serie A: Pavoletti sembra conoscere un solo modo per segnare e lo sfrutta a meraviglia. Doppia zuccata nel match contro il Sassuolo: la prima rete è bella e difficile, ma tra le due scegliamo la seconda. Mille teste dentro l'area neroverde, saltano tutti, ma tanto alla fine vince sempre lui. Che segna un altro gol pavoloso.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.