Bayern Monaco, Kovac avverte i giocatori: "Qualcuno resterà deluso"

Sono 24 i giocatori della rosa bavarese. In molti sono nazionali e top player. Per questo il tecnico teme che ci possano essere degli scontenti.

234 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una lunga, lunghissima fila. E farla, si sa, innervosisce tutti. È così alle poste e in banca, e la situazione non migliora di certo se si è costretti a fare la fila per giocare a calcio. Questa però la situazione al Bayern Monaco. Perché prima di giocare bisogna pazientare. E neanche poco. I giocatori in rosa, infatti, sono davvero tanti. Forse troppi.

Sono ben 24 i giocatori a disposizione del tecnico Kovac. In Germania, fra l'altro, non è come in Italia. Nelle partite della Bundesliga le panchine non sono allargate, il che vuol dire che ogni allenatore può convocare, di partita in partita, un massimo di 18 giocatori. I bavaresi sono quindi costretti a mandarne sempre 6 in tribuna.

Sia chiaro: la situazione è la medesima anche in altri club, ma i giocatori che il Bayern Monaco manda in tribuna altrove sarebbero titolari. Basti pensare a Sebastian Rudy, titolare della nazionale tedesca. In quanti potrebbero permettersi di lasciarlo fuori? Nella prima partita di campionato, contro l'Hoffenheim, la panchina dei bavaresi faceva paura.

Vota anche tu!

Il Bayern Monaco può vincere il triplete?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bayern Monaco, Kovac avverte i giocatori: "Qualcuno sarà scontento"

Il Bayern Monaco ha infatti (almeno) due ottimi giocatori per ruolo. Sulla fascia ci sono Robben, Ribery, Coman (che però dovrà star fermo almeno 3 mesi) e Gnabry. A gennaio arriverà anche Davies. In attacco Lewandowski e Wagner, sulla trequarti Muller e James Rodriguez. A centrocampo ci sono Thiago, Javi Martinez, Goretzka, Rudy e Tolisso a centrocampo. 

Il tecnico del Bayern Monaco Niko KovacGetty
Il tecnico del Bayern Monaco Niko Kovac

Niko Kovac si è detto piuttosto preoccupato, perché sa che all'interno dello spogliatoio possono esserci dei malumori:

Quelli che giocheranno sono superstar, quelli che vanno in panchina sono superstar, quelli che vanno in tribuna sono anche superstar. Qualcuno resterà deluso.

D'altronde fare la fila non piace a nessuno. Non piace quando si è alle poste o in banca. Figuriamoci quando si vuole giocare a calcio...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.