Serie A, le pagelle di Juventus-Lazio: Pjanic decisivo, male Immobile

Il bosniaco sblocca il match con una magia, ottime anche le prove di Cancelo, Matuidi e Chiellini. Nella Lazio stecca il reparto offensivo.

Seconda giornata di Serie A, le pagelle di Juventus-Lazio Getty Images

314 condivisioni 0 commenti

di

Share

La seconda giornata di Serie A mette di fronte Juventus e Lazio all'Allianz Stadium: da una parte l'esordio di Cristiano Ronaldo nella sua nuova casa e la voglia bianconera di centrare la seconda vittoria di fila, dall'altra una squadra che intende dimenticare al più presto la sconfitta casalinga contro il Napoli. Grandi attacchi a confronto, grandi motivazioni in campo. Un big match a tutti gli effetti. 

E le emozioni in campo non mancano: nel corso della prima metà del primo tempo è scontro alla pari, al tiro di Lulic risponde la Juventus con la doppia occasione Khedira-Bernardeschi, fermati prima dal palo poi da Strakosha. Partita sbloccata da una magia di Pjanic: respinta corta di Wallace (autore comunque di una grande partita), il bosniaco si coordina, tira al volo e batte Strakosha. 

La ripresa è una sorta di replay del primo tempo: la Lazio ci prova, ma è la Juventus a segnare di nuovo. Scatenato Cancelo, che nel secondo tempo sembra imprendibile; impreciso Ronaldo, puntuale invece Mandzukic che mette dentro il 2-0 a porta vuota. Big match alla squadra di Allegri, di nuovo spietata, di nuovo vincente. E non è certo una novità.

Serie A, le pagelle di Juventus-Lazio

  • Juventus (4-3-3): Szczęsny 6; Cancelo 7, Bonucci 6.5, Chiellini 7, Alex Sandro 5.5; Khedira 6 (85' Bentacur s.v.), Pjanic 7 (69' Emre Can 6), Matuidi 7; Bernardeschi 6.5 (59' Doulgas Costa 6.5); Cristiano Ronaldo 6, Mandzukic 6.5. All. Allegri 6.5
  • Lazio (3-5-1-1): Strakosha 6; Wallace 6.5, Acerbi 6.5, Radu 5.5; Marusic 6, Parolo 5.5, Leiva 6 (64' Badelj 6), Milinkovic-Savic 5.5 (79' Durmisi s.v.), Lulic 5.5; Luis Alberto 5.5 (64' Correa 6); Immobile 5. All. Inzaghi 5.5

I migliori

Matuidi 7

Il francese, semplicemente, è ovunque: sin dai primi minuti pressa, sradica palloni, corre in tutte le zone del campo. Gli avversari non passano, lui distrugge e fa ripartire l'azione bianconera. Un motore sempre acceso, una partita super.

Pjanic 7

Inizialmente sembrava spento, poco reattivo. Poi, dal nulla, ha tirato fuori la magia del campione: il suo destro al volo sblocca un match complicato. La solita classe, il solito Miralem Pjanic, che continua a regalare grandi giocate in Serie A, dopo tante voci di mercato.

Chiellini-Cancelo 7

Terzo 7 per i bianconeri. Se lo prende Chiellini, autore di una partita praticamente perfetta: respinte di testa, scivolate precise, interventi puntuali. Il capitano bianconero alza il muro e la Lazio non riesce mai a superarlo. I 7 diventano quattro dopo il super secondo tempo di Cancelo: il portoghese è imprendibile, serve l'assist per il secondo gol e illumina la ripresa.

Serie A, la Juventus esulta dopo il gol di PjanicGetty Images

I peggiori

Immobile 5

Dalla doppietta dello scorso anno alla prestazione spenta di oggi: Immobile sbaglia tanto, non riesce a incidere, né a dialogare bene con i compagni. La colpa non è solo sua, ma in alcune occasioni avrebbe potuto fare qualcosa di più. Perché, da attaccanti come lui, ci si aspetta sempre qualcosa in più.

Alex Sandro 5.5

Sicuramente il più opaco tra i bianconeri: davanti spinge meno del solito, dietro balla pericolosamente sulle percussioni della Lazio. Il lato debole della difesa bianconera è il suo. Rimandato. 

Milinkovic-Luis Alberto 5.5

Avrebbero dovuto supportare Immobile, ma ancora una volta hanno deluso le aspettative: entrambi poco incisivi, entrambi forse troppo nervosi. Qualche spunto, un paio di tiri da fuori, ma niente di più.

Serie A, non sufficiente la prestazione di MilinkovicGetty Images

Gli allenatori

Allegri 6.5

Primo big match, prima vittoria per l'undici di Allegri che non si smentisce: l'allenatore bianconero adotta un atteggiamento prudente ma non troppo, senza sottovalutare la Lazio. E i padroni di casa alla lunga si impongono e vincono ancora. In maniera spietata, cinica, implacabile. In pieno stile Juventus. Ecco servito il quinto 7 di giornata per i bianconeri.

Inzaghi 5.5

Prima mezz'ora coraggiosa e arrembante della Lazio, che ancora una volta però si sgonfia dopo 30'. Contro la Juventus non è facile per nessuno, ma la prestazione di oggi è molto lontana da quella dello scorso anno all'Allianz Stadium. Due big match nelle prime due giornate di Serie A, è vero. Ma la squadra deve ritrovare brillantezza (e continuità).

Serie A, cade la Lazio di InzaghiGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.