Serie A, Hamsik: "Sarri un malato di campo, Ancelotti persona stupenda"

Il centrocampista slovacco parla del suo amore per il Napoli ed elogia il suo ex tecnico e quello attuale "Qui mi sento a casa. Sarri mi ha fatto crescere tantissimo".

240 condivisioni 0 commenti

Share

Nella prima partita della Serie A 2018/19 è stato tra i migliori nella vittoria del suo Napoli in casa della Lazio. Marek Hamsik si è già calato nel suo nuovo ruolo di regista che gli ha cucito addosso Ancelotti, ha raccolto l'eredità di Jorginho e ha in preso in mano le redini del gioco azzurro. Un colore che ormai porta nel cuore e per cui farebbe anche il portiere. 

Ormai Napoli - ha dichiarato Hamsik in un'intervista a Il Corriere dello Sport - la considero casa mia. Sono orgoglioso di stare qui, in città sto bene e non mi sento affatto straniero. Spero che la mia carriera a Napoli continui, è l'ambiente ideale per un calciatore

Sulla lotta Scudetto ha detto:

Sono tante le avversarie forti costruite per vincere in Italia e in Europa

Sulla differenza tra Sarri e Ancelotti:

Sarri è un uomo che vive il campo 24 ore su 23, è davvero malato di campo. Cura ogni dettaglio, è sicuramente quello che mi ha fatto migliorare di più ed evolvere tecnicamente e tatticamente. Ancelotti è una persona stupenda, ci dà tanti consigli, è simpatico e sta lavorando molto bene. Non per caso ha vinto dappertutto

Infine su Reina:

Un grande cervello, grande persona. Un leader

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.