Napoli, questione stadio: la società scrive a De Magistris

Polemica infinita fra i partenopei e il comune: il club di De Laurentiis ha mandato una lettera al sindaco per discutere del San Paolo.

Il Napoli e De Magistris sono in aperta polemica per la gestione dello stadio Getty

155 condivisioni 0 commenti

di

Share

Discussione infinita. Continua la polemica fra il Napoli e l'amministrazione per la gestione dello stadio San Paolo. La società in mano ad Aurelio De Laurentiis ha replicato con durezza alle parole del sindaco De Magistris che aveva detto di non voler più trattare con il presidente del club campano che a suo parere era stato offensivo nei confronti di Napoli e dei cittadini.

Per questo la società di De Laurentiis ha risposto con durezza pubblicando un comunicato sul proprio sito ufficiale e diffondendolo attraverso i social. In tale comunicato il Napoli attacca De Magistris per il suo operato, accusandolo di strizzare l'occhio a quella parte di tifoserie dalla quale la società ha da tempo preso le distanze.

Secondo il Napoli De Magistris starebbe provando a spostare l'attenzione dalle inadempienze della sua gestione, con il chiaro intento di provocare critiche e dissenso contro la società e il suo presidente.

Napoli, la società risponde a De Magistris sulla questione stadio

Sempre nel comunicato il Napoli risponde alle affermazioni del sindaco De Magistris sottolineando che è fra i doveri del presidente De Laurentiis criticare quella che viene percepita come una pessima gestione amministrativa, soprattutto sul tema dello stadio, che vivrebbe al momento una situazione di “umiliante degrado”, creando alla società e alla città un enorme danno di immagine.

Le questioni ancora aperte relative ai vari lavori di ristrutturazione impedirebbero al Napoli perfino di programmare la vendita degli abbonamenti. Il comunicato si chiude con l'auspicio che il sindaco prenda in mano la situazione. Prima però bisognerà aspettare probabilmente l'ennesima risposta del sindaco. Perché quella relativa allo stadio San Paolo e alla sua gestione è una discussione infinita.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.