MMA, McGregor punge il papà di Khabib: "Un codardo, come suo figlio"

L'irlandese critica pesantemente il padre del campione pesi leggeri, definendolo un codardo al pari del figlio.

936 condivisioni 0 commenti

di

Share

Conor McGregor ha già cominciato a sfoggiare il suo trash talking in vista di UFC 229. Il fighter irlandese, volto più noto e al contempo più discusso delle MMA dell'ultimo triennio, tornerà dopo quasi due anni d'assenza dall'ottagono per affrontare l'attuale campione pesi leggeri UFC Khabib Nurmagomedov. Una faida, quella tra il daghestano e l'irlandese, che va avanti ormai da diversi anni: a più riprese infatti i due si sono beccati sui social, fino ad arrivare all'indegno attacco al pullman su cui viaggiava The Eagle messo in atto da Notorius e compagni. Il tutto faceva parte di una spedizione punitiva dovuta al rimbrotto rifilato da Khabib ad Artem Lobov, sparring partner di McGregor.

L'attacco, consumatosi nella notte del 5 aprile scorso, culminò con un carrello portaoggetti schiantato sul finestrino del bus. Risultato? Ferite importanti per Ray Borg e Michael Chiesa, che si videro costretti a non entrare nell'ottagono a UFC 223. Dopo una notte di latitanza Conor McGregor si consegnò alle autorità, dando il via all'iter giudiziario che ha portato alla sentenza di qualche settimana fa e che costringerà il combattente di Dublino a svolgere cinque giorni di lavori socialmente utili. 

Vota anche tu!

UFC: chi vincerà tra Khabib Nurmagomedov e Conor McGregor?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Proprio la mancanza di una pena detentiva ha permesso a UFC di organizzare quello che è probabilmente il match più atteso della storia recente delle MMA, con Khabib che difenderà per la prima volta il suo titolo con l'ex champ champ. Un mind blown pazzesco se pensiamo a come stessero le cose in quel di UFC 205, con McGregor appena laureatosi campione delle 155 libbre e Nurmagomedov che trionfava su un Michael Johnson coriaceo ma inerme di fronte al sambo del daghestano. Intanto però, attraverso un post apparso sui propri profili social, Notorius ha già cominciato a pungere sia il campione pesi leggeri che suo padre Abdulmanap, tornando sull'episodio del Barclays Center di Brooklyn.

Abdulmanap, posso vederti. Coperto dietro a del falso rispetto, come tuo figlio. Sei solo un vigliacco impaurito.

Un vero ceceno non avrebbe mai spalleggiato un daghestano durante un attacco ad un altro ceceno. Un vero ceceno non prenderebbe mai ordini da un daghestano. Questo è tradimento. Non c'è niente di peggiore del tradimento.

MMA: countdown per UFC 229

Poco più di un mese ci separa ormai da uno dei confronti più infuocati di questo 2018 ricco di upset per le MMA, con Khabib Nurmagomedov che parte come leggero favorito ma con McGregor che è già pronto a stupire ancora con il suo magico sinistro ed il suo counterstriking. Attesa alle stelle dunque in vista dal 6 ottobre, con la T-Mobile Arena di Las Vegas che è già pronta ad infiammarsi in vista dell'atto conclusivo di una rivalità ricca di astio ed hype.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.