Serie A: quella volta che Acerbi fermò Cristiano Ronaldo

Il difensore della Lazio fu uno tra i migliori in campo in un Milan-Real Madrid, 6 anni fa in preseason. CR7 segnò una doppietta ma solo dopo la sostituzione di Acerbi.

980 condivisioni 0 commenti

di

Share

La storia a volte gioca strani scherzi, creando e intrecciando racconti di incroci quasi insospettabili. Sabato 25 agosto, nella sua premiére allo Stadium torinese in Juventus-Lazio, Cristiano Ronaldo si troverà di fronte un difensore italiano che può vantare nel proprio curriculum di non averlo lasciato segnare, almeno nell'unica occasione in cui si erano incontrati.

Francesco Acerbi ha 30 anni, alle spalle una carriera onesta in Serie A fra Reggina, Chievo e Sassuolo, con due presenze in Nazionale. L'occasione della vita gli arriva nel 2012 quando gli si aprono le porte di Milanello, ma la maglia numero 13 di Nesta non gli porta bene: nel gennaio successivo, infatti, torna al Chievo.

In rossonero, però, Acerbi qualche soddisfazione se la toglie, più sul palcoscenico internazionale che in Serie A. Prima del debutto nelle coppe europee, infatti - sconfitta per 1-0 a Malaga in Champions League - partecipa alla trasferta di preseason negli Stati Uniti, dove il Milan affronta alcuni dei top club europei.

Serie A: quella volta che Acerbi fermò Cristiano Ronaldo

In uno di questi big match estivi il Milan incrocia il Real Madrid e ad Acerbi tocca l'ingrato compito di marcare Cristiano Ronaldo E lo fa pure bene, tanto che le cronache di quel 9 agosto 2012 sono quasi concordi nell'assegnargli la palma del migliore in campo fra i rossoneri. Non è difficile, per carità, in un Milan che alla fine viene travolto 5-1, ma con Acerbi, in campo solo nei primi 45 minuti, il risultato era 1-1 e Cristiano Ronaldo era rimasto a secco.

AcerbiGetty Images
Acerbi contro il Napoli: a destra c'è Callejon, già affrontato nell'amichevole contro il Real Madrid

Francesco rimane negli spogliatoi all'intervallo e CR7 ne approfitta immediatamente: la sua doppietta - al 49' e al 64' - rompe gli argini per i gol di Ramos e Callejon che chiudono l'incontro nel finale. Ma gli intrecci con quel match di preseason non si esauriscono qui: oltre a Cristiano Ronaldo e a Callejon - sbarcato in Serie A l'anno successivo - in quel Real Madrid giocava anche Sami Khedira, mentre il tecnico dei rossoneri che sostituì Acerbi, spianando di fatto la strada alla goleada avversaria, era nientemeno che Massimiliano Allegri.

Vota anche tu!

Acerbi riuscirà a fermare Cristiano Ronaldo anche stavolta?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.