Nizza, il pres. Rivere: "Balotelli ha rifiutato la Cina per restare qui"

Il numero uno del club rossonero commenta la permanenza di Super Mario: "Ha deciso lui di restare rifiutando tante offerte economicamente più vantaggiose".

380 condivisioni 0 commenti

Share

Se ne va, anzi no. Mario Balotelli sembrava destinato a indossare la maglia del Marsiglia, ma alla fine è rimasto a sorpresa al Nizza. Sarà la terza stagione di fila in rossonero, tra un anno sarà un parametro zero e sarà quindi libero di trovarsi un'altra squadra. 

Ma oggi è concentrato sul Nizza e vuole fare bene agli ordini del neo tecnico Patrick Vieira, che s'era detto molto deluso dall'assenza di Super Mario nel primo giorno di raduno. Della cessione sfumata e della permanenza dell'ex Milan e Inter ha parlato il presidente del Nizza, Jean-Pierre Rivere, intervenuto ai microfoni del sito ufficiale della società nizzarda: 

Mario non ha sbagliato nulla, mi dà fastidio anche solo pensarlo. Lui mi ha sempre detto che se il Nizza fosse rimasto al top in Francia sarebbe rimasto a lungo. Dopo la sua prima stagione qui ha firmato un contratto fino al 2019 in cui c'era come condizione essenziale per la sua permanenza la qualificazione a una Coppa europea. Visto che nella scorsa annata non ci siamo qualificati neanche all'Europa League, era previsto entrasse in vigore un'altra clausola secondo cui il suo stipendio sarebbe stato ridotto e di molto. Alla fine della scorsa stagione gli abbiamo quindi offerto una via d'uscita a determinate condizioni e lui ha ascoltato tutte le offerte che gli sono arrivate. Una veniva dalla Cina e in pochi l'avrebbero rifiutata. Lui non ci ha pensato un attimo perché il suo desiderio è giocare ad alti livelli. Il Marsiglia lo intrigava, anche per le condizioni economiche. Così ha visitato le loro strutture e ha parlato con loro così come con altri club

Sull'assenza nel primo giorno di ritiro:

Non la considero una mancanza di rispetto, semplicemente non si sentiva più del Nizza. Se ne stava andando ed era anche squalficato per le prime tre partite. Quando lo abbiamo chiamato per venire ad allenarsi non ha creato problemi. Noi avevamo poche chance per farlo restare, lunedì gli abbiamo fatto una proposta e poco dopo lui ha accettato. L'aspetto economico è passato in secondo piano, si è reso conto dello sforzo che avevamo fatto e ha scelto col cuore. Chi pensa non avesse altra scelta sbaglia, Balotelli è rimasto anche se non potrà giocare in Europa e nonostante avesse ricevuto tante proposte economicamente più vantaggiose. Adesso avrà un ruolo da leader nello spogliatoio. Per noi averlo da tre stagioni senza aver investito nulla è un qualcosa di incredibile. Pensate che il Nizza ha il decimo budget della Ligue 1

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.