Lazio, la telefonata Lotito-Inzaghi sul recupero degli infortunati

La telefonata diventata virale in rete risale al 5 agosto: contrasti con la gestione dei recuperi da parte dello staff fisioterapico tra presidente e allenatore.

475 condivisioni 0 commenti

di

Share

In casa Lazio nelle ultime ore gli spunti non mancano. Da un lato l'attesa per la sfida a Cristiano Ronaldo e soci, con la trasferta dell'Allianz Stadium contro la Juventus fissata per le 18 di sabato 25 agosto. Dall'altra un video che fa discutere, nel quale le immagini poco nitide cozzano con l'inconfondibile timbro di voce di Claudio Lotito: il patron biancoceleste è al telefono con l'allenatore Simone Inzaghi e in meno di un minuto di riprese - realizzate ovviamente a insaputa di Lotito - è protagonista di una sfuriata senza mezzi termini.

La telefonata è diventata presto virale sul web, alimentando anche voci di una rottura tra dirigenza e allenatore. Il video, però, non risale alle scorse ore e non è successivo al ko alla prima in Serie A contro il Napoli: il dialogo sarebbe infatti avvenuto il 5 agosto, mentre la Lazio era in ritiro a Marienfeld, in Germania. A spiegarlo ai microfoni di RMC Sport è stato il responsabile della comunicazione del club biancoceleste, Arturo Diaconale. I contatti tra Lotito e Inzaghi sono frequenti e il fatto che tra i due il rapporto professionale perduri dal 2004 testimoniano la bontà del rapporto. In quella conversazione, però, i toni sono accesi. Fino al monito del patron: "Decido io, non decidi te: io voglio avere la certezza di chi sta male e chi non sta male".

La condizione fisica degli infortunati: è stato questo il terreno di scontro dialettico tra Claudio Lotito e Simone Inzaghi. All'epoca della telefonata, infatti, l'infermeria della Lazio era discretamente affollata: il nuovo acquisto Berisha era fermo (lo è tutt'ora) dal ritiro di Auronzo di Cadore e fuori dai giochi c'erano anche Marusic e Lukaku. Tra presidente e allenatore la tensione è cresciuta sui tempi di recupero, con una parte dello staff che predicava prudenza e un'altra che premeva per accelerare il ritorno in campo degli indisponibili. Fino al diktat di Lotito:

Ti stai sempre a lamentare, di tutto. Hai una squadra che vale dieci volte quello che valgono le altre.  

Lazio, telefonata Lotito-Inzaghi: nel mirino la gestione degli infortunati

I diretti interessati hanno preferito non commentare l'episodio. Il rapporto tra Claudio Lotito e Simone Inzaghi resta molto buono, con il numero uno della Lazio consapevole delle abilità di un allenatore che nella scorsa stagione ha sfiorato una inattesa qualificazione in Champions League. La società ha invece annunciato che adirà le vie legali contro chi ha messo il video in rete:

In riferimento alla telefonata diffusa via internet a firma di TrediciDicembre (@ivantarsitano), nel confermare l’errata interpretazione del colloquio fraudolentemente carpito, è stato dato incarico ai legali di identificare l’autore e chi l’ha diffusa e procedere in tutte le sedi civili e penali nei confronti di chiunque sia responsabile del fatto e della sua diffusione.

Parallelamente alle difese d'ufficio, in casa Lazio si procede però al rimpasto nello staff medico. Al termine del ritiro di Marienfeld hanno lasciato gli uffici biancocelesti l'osteopata del club, Riccard Contigiani, e Luca Berini, uno dei fisioterapisti. Presto potrebbe entrare nel gruppo il massaggiatore Romano Papola, noto a buona parte della squadra, mentre un ruolo di primo piano nell'attuale staff fisioterapico ce l'ha Giorgio Gasparini, ex Milan e uomo di fiducia di Inzaghi. Per ricucire uno strappo (che non c'è stato) niente di meglio che affidarsi a chi di muscoli ne sa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.