Serie A, odio social verso il Frosinone: il club ciociaro reagisce

Il club ha annunciato di aver inviato alle autorità giudiziarie tutti i commenti ingiuriosi ricevuti sui social: chiesto per loro anche il "Daspo elettronico".

1k condivisioni 0 commenti

Share

Il Frosinone non ne può più e ora agisce. È stufo dell'odio che inonda i suoi canali social esattamente dal 16 giugno scorso, giorno in cui i ciociari hanno battuto 2-0 il Palermo nella finale di ritorno dei playoff di Serie B e hanno conquistato la promozione in Serie A. Il motivo di questi continui attacchi? Quel convulso finale di gara che vide piovere palloni in campo dalla panchina dei canarini e anche dagli spalti del Benito Stirpe.

Un atteggiamento che non è piaciuto a nessuno e per cui il Frosinone è stato punito con due turni a porte chiuse e una multa di 25mila euro. Troppo poco evidentemente per chi sul web continua a insultare senza soluzione di continuità la squadra di Longo.

Ma ora la società laziale fa sapere tramite Instagram di aver inviato alle autorità giudiziarie tutti i commenti ingiuriosi ricevuti negli ultimi giorni sui canali social. Tutti gli haters sono quindi a rischio e potrebbero anche essere raggiunti dal Daspo elettronico, mezzo che permette ai club di monitorare il comportamento dei propri tifosi sui social network e prendere provvedimenti nei confronti di chi va ben oltre il sano sfottò. 

⚠️

A post shared by Frosinone Calcio (@frosinonecalcio) on

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.