Napoli, De Laurentiis paga l'affitto: match contro il Milan al San Paolo

Ma i rapporti col Comune non si sono placati anche per la questione dei tabelloni pubblicitari. La soluzione prevede al momento un canone partita per partita.

518 condivisioni 0 commenti

di

Share

Non c'è pace fra il Napoli e il Comune o forse sarebbe meglio dire fra Aurelio De Laurentiis, patron e presidente della società, e Luigi De Magistris, sindaco della città partenopea. Due personalità probabilmente troppo forti per andare d'accordo.

La tensione è sempre alta fra i due, che non riescono a trovare un accordo nemmeno sui tabelloni pubblicitari. Secondo quanto riferisce La Repubblica, infatti, il presidentissimo vorrebbe pagare gli spazi a giornata, mentre in Municipio li affittano per un periodo minimo di un mese e fanno sapere:

Gli abbiamo pure applicato la tariffa di Fuorigrotta, nonostante quel messaggio pubblicitario lo vedano milioni di persone.

Ma i nervi scoperti sono anche altri. Il primo riguarda una serie di lavori eseguiti sull’impianto a spese del club, che il Comune però non gli ha mai rimborsato, nonostante una transazione fissata a 2,4 milioni. C'è poi il caso dei lavori per l'Universiade, maltollerati da De Laurentiis, passando dall'aumento del 20% sul canone d'affitto - da 651 mila euro a 782 mila euro - con le spese per la circolazione notturna della metropolitana a carico del Napoli, per finire, forse, con la ripicca societaria che ha lasciato senza biglietti omaggio i consiglieri comunali.

De Laurentiis e De MagistrisGetty Images
De Laurentiis e De Magistris in tribuna, uniti solo dal tifo per il Napoli

Napoli, De Laurentiis paga l'affitto: match contro il Milan al San Paolo

Una situazione complessa e ingarbugliata, insomma, che stava persino arrivando a mettere in dubbio la disputa al San Paolo di Napoli-Milan, la grande sfida di campionato in programma sabato. Per fortuna, però, nelle ultime ore si è aperto uno spiraglio: se non è pace, è quanto meno tregua. De Laurentiis, infatti, ha accettato, per il momento, di pagare l'affitto dello stadio partita per partita. Una decisione che salva capra e cavoli nell'immediato, ma che è difficilmente ipotizzabile nel lungo termine, in quanto il club dovrebbe affrontare un costo decisamente superiore a quello della convenzione.

Napoli-MilanGetty Images

Intanto, la tregua raggiunta non ha impedito al presidente del Napoli di lanciare una frecciata al primo cittadino in occasione della presentazione della Ssc Bari, da poco acquistata dallo stesso De Laurentiis:

Il sindaco? Lo avessimo a Napoli un sindaco come Decaro. Lo stadio San Nicola vale cento volte il San Paolo di Napoli.

De LaurentiisGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.