Calciomercato Real Madrid, chi è Rodrigo: il 9 che vuole Lopetegui

L'allenatore dei blancos chiede un attaccante per dimenticare Cristiano Ronaldo: il giocatore non ha chiuso la porta a un passaggio alle merengues.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Da CR7 a R9? Più che un'idea in casa Real Madrid. La partenza di Cristiano Ronaldo in direzione Torino, la sconfitta in Supercoppa europea e la vittoria senza lampi alla prima in Liga contro il Getafe stanno spingendo i piani alti della casa blanca a sostituire l'asso portoghese con un attaccante che ne parli la stessa lingua, in campo e fuori: Rodrigo del Valencia, brasiliano naturalizzato spagnolo a segno nell'esordio in campionato contro l'Atletico Madrid.

Il calciomercato estivo dei blancos è stato caratterizzato dalle uscite: prima l'addio di Zidane, poi la cessione di Cristiano Ronaldo, infine i rumors sul passaggio di Modric all'Inter. In entrata, però, la fase offensiva a disposizione di Julen Lopetegui non si è arricchita: Benzema, Bale, Asensio, Mayoral, Vazquez e Isco uniscono qualità ed esperienza, ma confermarsi in Champions League dopo 4 vittorie in 5 anni al cospetto di corazzate come Barcellona, Bayern Monaco, Juventus, Paris Saint-Germain e Manchester City appare una missione complicata.

I piani estivi del Real Madrid sembrano però cambiati alla prova del campo: il patron delle merengues Florentino Perez avrebbe infatti deciso di riaprire i cordoni della borsa e guardare alle opzioni offerte dal calciomercato, che nella Liga consente di acquistare fino al 31 agosto. Il nome di Rodrigo è in cima alla lista: l'attaccante ha appena avviato la quarta stagione a Valencia e nei piani del suo allenatore Marcelino rappresenta la stella della squadra, come la clausola rescissoria da 120 milioni di euro fissata dai Murcielagos conferma. Il diretto interessato intanto pensa solo al campo, come testimoniano le sue parole lunedì sera dopo la sfida del Mestalla:

Il Real Madrid? Non ci sono novità, dovrei ripetere le stesse cose che sto dicendo da marzo. Ho già detto abbastanza sul mio futuro.

Calciomercato Real Madrid, tutto su Rodrigo: un'ala con il fiuto del gol da 9 per Lopetegui

In Spagna il 27enne Rodrigo Moreno Machado, questo il nome per esteso di Rodrigo all'anagrafe, sta consacrando il suo talento. Segue le orme di Thiago Alcantara e Rafinha, talenti esplosi nel Barcellona e suoi cugini di sangue (è il nipote di Mazinho). Ma che la Spagna fosse nel suo destino è evidente sin dai primi passi: anno 2005, lo sceglie il Celta Vigo per il settore giovanile. Dalla casa blanca Rodrigo ci è anche passato: nel 2009 il Real Madrid lo acquistò dal Celta Vigo e per il brasiliano si aprirono prima le porte della Juvenil A della capitale e successivamente quelle del Real Madrid B: 22 partite e 6 reti nel suo bottino, valso il trasferimento al Benfica nel 2010 per 6 milioni di euro. 

Dal Portogallo ha avuto il via il viaggio nel calcio europeo di Rodrigo: prima la tappa in Premier League con il Bolton, con una sola rete a segno in 17 partite, poi il triennio da protagonista con il Benfica, che acquistò interamente il suo cartellino nell'ambito del passaggio di Fábio Coentrao al Real Madrid. Da trequartista alle spalle dell'unica punta Lima nel 4-2-3-1 di Jorge Jesus, il jolly offensivo ha totalizzato 45 reti in 119 partite con le Aquile tra Portuguese Liga e coppe. 

Rodrigo in azione con la maglia della Spagna nei Mondiali 2018Getty Images
Rodrigo in azione con la maglia della Spagna nei Mondiali di Russia 2018

L'apprendistato in Portogallo è valso a Rodrigo uno step ulteriore nel calciomercato. Dall'estate 2014 il suo cartellino è di proprietà del Valencia, che l'ha pagato 30 milioni di euro. Nella Liga il brasiliano naturalizzato spagnolo ha imparato a svariare su tutto il fronte offensivo: esterno, fantasista e anche punta centrale all'occorrenza con il 4-3-3 come spartito di riferimento. La migliore stagione dal punto di vista realizzativo è stata la scorsa: 16 reti in 34 apparizioni nella Liga. Numeri che l'hanno spedito ai Mondiali 2018 con la Spagna e oggi possono riportarlo al Real Madrid, la squadra che non ha creduto fino in fondo in lui ai primi passi nel calcio spagnolo. Da CR7 a R9: al Bernabeu ci stanno pensando seriamente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.