Serie A, promossi e bocciati del 1° turno: bene il Napoli, flop Inter

La squadra di Ancelotti convince in casa della Lazio mentre i nerazzurri perdono contro il Sassuolo. Positiva anche la prova della Roma, la Juventus soffre ma vince.

228 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il primo turno del campionato di Serie A 2018/2019 si concluderà soltanto stasera con Atalanta-Frosinone (a voler essere precisi, con i recuperi di Milan-Genoa e Sampdoria-Fiorentina) ma le partite viste fra sabato e domenica ci hanno regalato già alcune indicazioni interessanti sulle big italiane.

Le squadre che la scorsa stagione hanno occupato le prime 3 posizioni, Juventus, Napoli e Roma, sono partite con il piede giusto vincendo di misura anche con qualche sofferenza di troppo mentre sia Inter che Lazio hanno iniziato con una caduta.

Naturalmente si tratta ancora di calcio d'agosto, anche se i punti valgono allo stesso modo di quelli che saranno conquistati più avanti, ma dopo un turno possiamo già vedere chi sono le grandi squadre del nostro campionato da considerare promosse e bocciate.

Serie A, le pagelle delle big: i promossi

Napoli - 7

Sicuramente la più convincente delle grandi in questa prima giornata di Serie A, il Napoli ha sofferto nella prima mezz'ora contro la Lazio reagendo però nella maniera migliore. Trovato il pareggio, i ragazzi di Ancelotti hanno giocato una ripresa decisamente positiva nonostante il brivido finale per l'incrocio colpito di testa da Acerbi. Bel messaggio dei partenopei che partono con una bella vittoria su un campo difficile, guidati da un sontuoso Lorenzo Insigne.

NapoliGetty

Roma - 6,5

Esattamente come l'anno scorso, la Roma di Di Francesco apre il suo campionato vincendo una partita difficile in trasferta grazie a una prodezza. Se 12 mesi fa fu Kolarov a battere l'Atalanta, col Torino è servita una magia di Dzeko all'89esimo.

I giallorossi non hanno avuto vita facile in casa dei granata ma hanno mostrato solidità e soprattutto messo in mostra una panchina più lunga e di qualità rispetto al passato, con un Kluivert che è entrato e ha subito cambiato il volto dei suoi. Vittorie così fanno bene alla classifica e al morale, anche se ancora c'è da risolvere qualche interrogativo tattico.

DzekoGetty

Juventus - 6,5

Considerando i primi 30 minuti della partita col Chievo, una vittoria all'ultimo minuto dopo un dominio simile va considerato quasi come un inciampo per la Juventus, che nonostante la grande mole di gioco creata ha sofferto per avere ragione dei clivensi.

I bianconeri però hanno messo in mostra il loro pazzesco arsenale offensivo e la profondità della loro rosa. Qualche scricchiolio però preoccupa Allegri: forse il 4-2-3-1 con ali e terzini offensivi è troppo per la coppia mediana Pjanic-Khedira. C'è bisogno ancora di rodaggio per oliare i meccanismi di una squadra potenzialmente spaziale.

JuventusGetty

I bocciati

Lazio - 5,5

A essere sinceri, più che bocciata la Lazio va considerata "rimandata": l'impegno contro il Napoli era sicuramente il più difficile di tutte le altre big della Serie A e i biancocelesti hanno mostrato tutto quello di positivo (e di negativo) visto nella scorsa stagione.

L'ottimo inizio di primo tempo non può oscurare le amnesie difensive che hanno reso la retroguardia il punto debole della squadra di Inzaghi. Se il tiro all'ultimo minuto di Acerbi fosse finito in rete invece che sul palo si parlerebbe sicuramente in un altro modo della prestazione della Lazio che però è sembrata avere le gambe ancora pesanti, in particolare Luis Alberto e Milinkovic-Savic.

LazioGetty

Inter - 5

La grande delusa della prima giornata è certamente l'Inter, uscita sconfitta dall'impegno contro un Sassuolo che è sembrato rivitalizzato dall'arrivo di De Zerbi. Specialmente nel primo tempo la squadra di Spalletti ha sofferto la personalità dei neroverdi, con Dalbert autore di una pessima prestazione.

Meglio nella ripresa con l'arretramento di Asamoah e l'ingresso di Perisic. Ma i nerazzurri sembrano ancora "scollati" e la mancanza di due pedine come Nainggolan e Skriniar ha pesato. L'impegno casalingo col Torino sarà già un esame importante.

InterGetty

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.