MMA, Gaethje a Vick: "Sarà la notte più terrificante della sua vita"

Uno dei match più eccitanti del momento ha raggiunto il climax che ci si aspettava. Due scambi di battute, i due fighter sono pronti a darsi battaglia. Justin Gaethje risponde a James Vick ed è pronto per UFC FN 135.

MMA, poster Gaethje vs Vick ufc.com

31 condivisioni 0 commenti

di

Share

Siamo alla seconda parte della diatriba mediatica fra due dei più eccitanti contendenti nella categoria dei pesi leggeri, Justin Gaethje (18-2) e James Vick (13-1). Due fighter di grande carattere, dalla forte presa sul pubblico, che fanno dell'intrattenimento una parte fondamentale del loro repertorio. Gaethje, ex campione WSOF (ora PFL), è un brawler che tende sempre ad avanzare, capace di assorbire un'infinità di colpi prima di cedere il passo all'avversario.

Data questa caratteristica l'avversario di Gaethje, James Vick, ha cucito su di lui un alter-ego piuttosto imbarazzante: quello di Homer Simpson. Il papà più famoso delle sitcom animate americane ha ricordato a Vick il modo in cui Gaethje combatte e si esprime, disposto ad accusare un grande numero di colpi e dotato di una non spiccata intelligenza. 

Sarebbe da stupidi, ha ricordato Vick, non considerare quanto Gaethje picchi forte, ma grazie al suo stile elusivo e all'eccezionale controllo delle distanze - fallimentare finora solo contro Beneil Dariush a UFC 199 - il "Texecutioner" è sicuro di riuscire a superare il suo avversario in un match che costituirebbe la prima volta in un main event per il texano. Con il match a meno di una settimana, Gaethje si è fatto sentire.

MMA, Gaethje risponde a Vick

I due collideranno a UFC Fight Night 135 a Lincoln, Nebraska. Gaethje si è espresso attraverso MMA Fighting:

Semplicemente - ha detto Gaethje - Vick non capisce. Non vedo l'ora di metterlo a dormire. Non so come faccia a dire che il suo volume di colpi sia superiore al mio, non so come faccia a dire che è più atletico di quanto non lo sia io. Non so come faccia a pensare di meritare le opportunità che io ho avuto. Non so come faccia a non capire che io ho battuto tre top 5, come io abbia ottenuto tre main event e quattro bonus della serata. Non capisce.

La disamina di Gaethje può essere veritiera, ma il modo di combattere di Vick si è evoluto molto dalla sua sconfitta con Dariush. Vick è intelligente, furbo, cerca la via migliore per la vittoria volta per volta e spreca pochissimi movimenti.

Ha combattuto solo un top 15 ed è stato messo a dormire. C'è una grossa differenza su come siamo andati giù io e lui. Lui è la definizione di come non dev'essere un fighter. Come fai ad essere messo KO dopo aver passato tre minuti sulla schiena? Amico, ci sono famiglia e fan a cui devi pensare, torna in piedi e trova il modo. Sono piccole cose come queste che fanno la differenza, credo che non sappia nemmeno cosa facciamo, qui.

C'è grande tranquillità nella voce di Gaethje, nonostante l'iniziale disappunto per i commenti del suo avversario. Gaethje sa che Vick è alla seconda prova contro un top 15 e che stavolta farà di tutto per far sentire la sua presenza in gabbia, ma Gaethje spera senz'altro nell'errore del principiante. Ma Vick non è più un principiante.

Ho appena combattuto contro due dei migliori nella mia categoria. Nessuno di loro ha parlato così, perché sapevano che per spuntarla avrebbero dovuto prepararsi al meglio. [...] Mentalmente, James non è preparato. Sono molto eccitato. So ovviamente che lui è il ragazzo più alto della divisione, può utilizzare meglio il suo allungo, fugge sempre dallo scambio, evita le percussioni, ma non è una cosa che può fare contro di me: arriverà contro la gabbia. Non ha mai combattuto sulle cinque riprese, mai avuto la possibilità di andare oltre i tre round. Non entra in gabbia per finalizzare. Certo, ne ha ottenute un paio, ha messo a segno un colpo fortunato contro Joseph Duffy, ma per il resto cerca di evitare gli scambi, come ho detto. 

Gaethje sembra certo di poterla spuntare pressando ed inseguendo il suo avversario, ma Vick possiede ottimi movimenti laterali e, a parte Dariush, nessuno è mai riuscito a metterlo in seria difficoltà. 

James evita lo scambio, ma io invece sono qui per fare proprio questo. Onestamente, sono molto più in forma di quanto non sia mai stato prima. Finora non ho usato il mio wrestling per paura di stancarmi troppo presto, e mi stanco presto perché non mi sono allenato seriamente nella lotta negli ultimi tre anni. Si tratta solo di rimettersi in forma. 

Una cosa è certa, comunque: se Gaethje non fosse motivato abbastanza, gli basterà riportare alla mente le parole del suo avversario.

Possiamo dire qualsiasi cosa, ma il 25 agosto è vicino, si chiuderanno le porte della gabbia e lui sarà lì con me. È il numero 11 dei ranking, non dirò che non è un fighter valido. Qualcuno (Iaquinta, ndr) ha dovuto dare forfait e lui si è ritrovato qui. Ha avuto le palle per farsi avanti. Solo, non credo sappia a cosa va incontro. Non per sminuire i miei ultimi due match, ma non mi piaceva per nulla Michael Johnson. Ero eccitatissimo per quel match, ho un grande rispetto per i miei ultimi due avversari, ma questa è un'altra cosa per me. La motivazione è diversa. Lo metterò giù e gli farò pagare ogni parola uscita dalla sua bocca. 
Sarà la notte più terrificante della sua vita. Non potrà guardarsi allo specchio per le prossime settimane. Ve lo garantisco.

I due collideranno nella notte del 25 agosto a Lincoln, Nebraska in occasione di UFC Fight Night 135.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.