Serie A, Ancelotti: "Nessuna rivoluzione, qui per perfezionare il lavoro di Sarri"

Le parole dell'allenatore azzurro dopo il successo in rimonta contro la Lazio: "Nessun bisogno di rivoluzionare, voglio solo perfezionare qualcosa".

1k condivisioni 0 commenti

Share

Buona la prima per Carlo Ancelotti. All'Olimpico il suo Napoli vince 2-1 in rimonta contro la Lazio grazie alle reti di Milik e Insigne che annullano così l'iniziale vantaggio firmato Immobile. Mancava in Italia da 9 anni, Carletto, la prima ufficiale dopo il suo ritorno è dolcissima nonostante le difficoltà iniziali. 

Il Napoli ha grande qualità - ha detto Ancelotti a Sky Sport - ed è legata all'ottimo lavoro fatto da Maurizio Sarri nelle ultime tre stagioni. Io voglio mettere qualcosa in più, come ad esempio utlizzare meglio i contropiedi che possono diventare un'arma importante. Non ho alcuna intenzione di fare una rivoluzione. Nelle scorse annate è stato fatto qualcosa di importante a livello difensivo e di movimenti. Me ne stavo a casa se pensavo di accettare di allenare il Napoli e peggiorare le cose. Certo, sarà complicato, ma sono venuto qui per migliorare e spero che la mia esperienza serva per migliorare l'ambiente

Su Hamsik regista ha detto: 

Hamsik può fare il regista, ha qualità, intelligenza e visione di gioco, ovvero le caratteristiche per ricoprire questo ruolo. Parliamo di un giocatore offensivo, lo era anche Pirlo che giocava insieme ad Ambrosini e Gattuso che davano equilibrio

Sul suo ritorno in Italia: 

Sono felice ed emozionato per questa vittoria. La partita non era cominciata bene, eravamo lenti ma ci siamo rialzato e abbiamo fatto bene. Abbiamo saputo soffrire e abbiamo vinto. Ritrovare Gattuso? In questa stagione incontrerò tanti calciatori e tanti amici, ho il cuore a mille...

Ai microfoni di DAZN, Ancelotti ha parlato anche di Milik:

Milik è stato sempre presente e poteva fare più di un gol. Non è un attaccante statico, torna spesso ad aiutare la squadra. Meglio Shevchenko o Milik (Sheva è lì ad ascolare, ndr)? Adesso è meglio Milik (ride, ndr). Auguro a Milik di fare la stessa strada di Shevchenko. Non sono simili, ma Arek come Sheva è sempre presente in area ed è sveglio. Farà tanti gol

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.