Serie A, Allegri: "Cristiano Ronaldo giocatore diverso, impressionante"

Il tecnico bianconero commenta la vittoria dei suoi e si sofferma sulla prestazione del portoghese: "Una bella vittoria, ci voleva. CR7 si è mosso bene".

3k condivisioni 0 commenti

Share

Ha sofferto a lungo la Juventus, ma alla fine ha vinto al fotofinish 3-2 in casa del Chievo nella prima partita della Serie A 2018/19. Dopo l'iniziale gol di Khedira che sembrava aver spianato la strada ai bianconeri, Stepinski prima e Giaccherini poi hanno ribaltato il risultato. L'autogol di Bani e la rete di Bernardeschi al 93' hanno infine fissato il risultato sul 3-2. 

Ovviamente al Bentegodi l'attenzione era massima per la prestazione di Cristiano Ronaldo, arrivato in estate alla Juve dal Real Madrid per 117 milioni di euro. Alla sua prima gara ufficiale il portoghese ha tirato 8 volte in porta e ha effettuato 3 dribbling e 32 passaggi su 50 tocchi totali.

Non ha trovato il gol per questione di centimetri e per "colpa" dei riflessi di Sorrentino che a 39 anni si conferma portiere affidabilissimo. Sulla prestazione di CR7 si è soffermato nel post partita il tecnico dei bianconeri, Massimiliano Allegri, che a Sky Sport ha dichiarato: 

Cristiano si è mosso molto bene, si nota dalla panchina come sia un giocatore diverso dagli altri. Lavora da appena una settimana con noi e deve migliorare l'intesa con i compagni. Non è infelice per non aver trovato la rete, è contento per la vittoria della squadra. Mi dispiace non abbia segnato, ma deve continuare a fare quel che ha fatto contro il Chievo. Ha trovato davanti a lui un Sorrentino in gran forma, ha fatto bei movimenti e si è subito calato nella semplicità della squadra, mi ha impressionato

Serie A, Allegri: "Juventus, per lo Scudetto dovrai faticare"

Sui movimenti offensivi della squadra ha detto:

Sono soddisfatto per il primo tempo in cui abbiamo avuto tante occasioni. Dybala e Ronaldo devono affinare l'intesa, con loro due bisogna occupare gli spazi in maniera diversa e serve del tempo. Se invece in campo c'è un centravanti di ruolo cambia tutto. Cristiano si è subito defilato dandoci ampiezza. Durante la stagione saranno molto importanti i cambi, come successo oggi con Bernardeschi e Mandzukic

Sullo Scudetto:

L'attenzione nel possesso palla è calata dopo il gol, ma alla fine è arrivata una bella vittoria che ci voleva. In questa stagione ci saranno molte insidie in più nella corsa allo Scudetto, per questo è importante vincere le prime partie. Per lo Scudetto servirà faticare, conquistando i 3 punti nel finale abbiamo mandato un bel segnale a tutti

A Sky Sport ha parlato anche l'amministratore delegato della Juventus Beppe Marotta, interrogato sulle rivali al titolo e su Cristiano Ronaldo: 

Credo che l'Inter sia la squadra cresciuta maggiormente negli ultimi anni, la metto tra le prime. Non parlo di anti Juve perché bisogna sempre essere ottimisti ma anche avere rispetto delle ambizioni degli altri, ma tra le prime ci sono sicuramente Inter e Juventus. Per quanto riguarda Cristiano, parliamo di un giocatore che ha qualità professionali e tecniche, altrimenti non si è campioni. Lo considero il prototipo di grande eccellenza, farà divertire la gente, aiuterà la Juve e tutto il movimento calcistico italiano. All'inizio del nono campionato della gestione Andrea Agnelli possiamo dire che l’asticella si è sempre alzata e che quest’anno abbiamo raggiunto l’eccellenza

Anche Cristiano Ronaldo con un breve tweet ha voluto festeggiare il 3-2 sul Chievo: "Felice per la prima vittoria con la maglia della Juve!".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.