Serie A, le pagelle di Chievo-Juventus: ci pensa Bernardeschi

I campioni d'Italia si impongono a fatica con un gol dell'ex-Fiorentina, tra i migliori insieme a Alex Sandro. Così così CR7, male Dybala. Nel Chievo un grande Sorrentino.

798 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Serie A riparte e si prepara a festeggiare il "CR7 Day", ma invece di Cristiano Ronaldo scopre una Juventus non ancora perfettamente rodata nei meccanismi e un Chievo che invece, inaspettatamente, mette in netta difficoltà i campioni d'Italia, costretti a lungo a inseguire i padroni di casa e capaci di passare soltanto nel finale di una partita tesa ed emozionante.

La squadra di Allegri parte molto bene, trovando il vantaggio dopo appena 3 minuti con Khedira abile a colpire sulle conseguenze di un calcio piazzato. La prima mezz'ora è letteralmente dominata dai bianconeri, che hanno però la colpa di non chiudere subito la sfida. Così il Chievo prende coraggio e al 37', al primo vero affondo, trova il pari con Stepinski: per il polacco è il gol numero 6 in 23 partite di Serie A.

Il secondo tempo si apre con un affondo di Giaccherini, che si guadagna un rigore e lo realizza al 55' dopo essere stato steso da un ingenuo Cancelo. I clivensi si chiudono a riccio e sembrano poter reggere fino all'ultimo, la Juventus mette gli avversari alle corde e trova il pari ancora su calcio piazzato, con Bani che nel tentativo di anticipare Bonucci infila la sua porta con un auto-gol al 75'.

All'87' Alex Sandro penetra in area e crossa basso, Sorrentino in uscita si scontra con Cristiano Ronaldo e rimane a terra, sul pallone si avventa Mandzukic di testa e segna il gol del 3-2: l'arbitro Pasqua, però, dopo aver ricorso al VAR annulla la rete bianconera dopo aver riscontrato una carica del portoghese sul portiere, che è costretto a uscire. Pochi istanti dopo Alex Sandro nuova percussione e nuovo cross dalla sinistra da parte di Alex Sandro, Bernardeschi corregge in rete e regala alla Juventus i primi tre punti di questa Serie A 2018/2019.

Cristiano Ronaldo in azione in Chievo-JuventusGetty Images

Serie A, le pagelle di Chievo-Juventus

Chievo (4-5-1): Sorrentino 7,5 (90' Seculin SV); Tomovic 5,5, Rossettini 6, Bani 5,5, Cacciatore 7; Depaoli 6, Rigoni 6, Radovanovic 6, Hetemaj 5,5 (77' Obi SV), Giaccherini 7; Stepinski 7 (65' Djordevic 5,5). A disposizione: Semper, Tanasijevic, Barba, Léris, Kiyine, Seculin, Birsa, Pellissier, Jaroszynski, Meggiorini. Allenatore: D'Anna 6,5.

Juventus (4-2-3-1): Szczesny 6; Cancelo 5, Bonucci 6, Chiellini 5,5, Alex Sandro 7,5; Pjanic 6, Khedira 6,5 ('84 Emre Can); Cuadrado 5 (56' Bernardeschi 7), Dybala 5, Douglas Costa 6 (63' Mandzukic 6); Cristiano Ronaldo 6. A disposizione: Benatia, Matuidi, Barzagli, Pinsoglio, Perin, Rugani, Bentancur. Allenatore: Allegri 6.

Marcatori: 3' Khedira, 38' Stepinski, 56' Giaccherini (R), 75' Bani (AG), 93' Bernardeschi.

I migliori

Alex Sandro 7,5

Ormai il brasiliano è uno dei migliori terzini d'Europa, e il fatto che sia riuscita a trattenerlo dimostra quanto la Juventus sia cresciuta di dimensione negli ultimi anni. Alex Sandro parte molto bene, quindi come il resto della squadra ha un calo nella parte centrale della gara ma nel finale risulta praticamente imprendibile sulla sua fascia: da una sua percussione nasce il gol annullato di Mandzukic, pochi minuti dopo la scena si ripete e Bernardeschi segna il gol che vale la vittoria.

Federico Bernardeschi 7

In ballottaggio fino all'ultimo con Cuadrado, parte dalla panchina ma quando entra dimostra tutte le sue qualità, prima tra tutte il coraggio di tentare conclusioni e affondi. È in uno di questi che trova il tempo giusto per inserirsi nell'area del Chievo e correggere in porta il cross basso di Alex Sandro trovando una rete da tre punti e guadagnando sicuramente gradi nelle gerarchie di Allegri.

Stefano Sorrentino 7,5

Si oppone in almeno tre o quattro occasioni alle conclusioni degli avversari, tenendo i suoi in partita fino all'ultimo con una serie di interventi strepitosi soprattutto su Cristiano Ronaldo, con cui ingaggia - e vince - un vero e proprio duello personale. Esce in seguito a uno scontro fortuito con il portoghese, e forse è un caso che i suoi capitolino poco dopo, forse no. Prossimo ai quarant'anni, rimane uno dei portieri più affidabili della Serie A.

Scontro tra Cristiano Ronaldo e SorrentinoGetty Images

I peggiori

Joao Cancelo 5

Parte molto convinto e determinato, creando in effetti qualche pericolo con le sue folate ma dimostrando anche che l'intesa con Cuadrado deve ancora essere affinata e che i limiti in fase di copertura già fatti vedere nella militanza all'Inter devono ancora essere corretti. Una sua ingenuità su Giaccherini, con conseguente calcio di rigore realizzato dall'ex-Juventus, rischia di complicare i piani di Allegri. Da rivedere.

Juan Cuadrado 5

Fumoso, parte benino ma poi evapora letteralmente, risultando frettoloso nella giocata e confusionario. Chiaro che quando è al meglio della forma fisicamente si parla di un altro giocatore, per adesso Bernardeschi, con cui dovrebbe essere in ballottaggio in questa stagione, è superiore.

Paulo Dybala 5

Chi l'ha visto? L'argentino svaria su tutto il fronte d'attacco senza però mai trovare la posizione giusta, è poco nel vivo dell'azione e viene puntualmente fermato nelle sue frequenti iniziative individuali. L'intesa con Cristiano Ronaldo, potenzialmente devastante, deve ancora essere affinata.

Paulo Dybala in azioneGetty Images

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.