Intervista a Fabio Barone. In Marocco per il 3° record mondiale

Fabio Barone il 4 ottobre tenterà il terzo record mondiale al volante di una Ferrari 458 Italia. "Per battermi bisogna rischiare la vita!".

Fabio Barone in Marocco Ferrari Owner's Club

223 condivisioni 0 commenti

di

Share

Fabio Barone, presidente del Ferrari Club Passione Rossa e imprenditore nel settore automotive, nel 2015 ha scritto il suo nome negli annali del World Guinness Record. Legato da un rapporto quasi osmotico con la sua Ferrari 458 Italia, con cui l'anno prima aveva viaggiato sotto gli 8 minuti al Nurburgring, ha centrato un'impresa nata un po' per scommessa, coprendo in 9 minuti 13 secondi e 442 millesimi la Transfagarasan, la tortuosa strada nei Carpazi (Romania) a oltre 2.000 metri di altezza che costeggia anche il castello di Dracula. Un concentrato di pura adrenalina su quella che è stata definita la "strada più bella del mondo", dove un minimo errore sarebbe potuto costare un volo di oltre dieci metri.

Ma l'incorreggibile Fabio Barone ha voluto osare di più un anno dopo. Dopo un lungo e laborioso periodo di preparazione, al volante della sua Ferrari 458 alleggerita di 90 kg grazie all'utilizzo di piastre in fibra di carbonio, oltre a modifiche di assetto, terminale di scarico Capristo, sospensioni ammorbidite, firma un altro record mondiale. In 10 minuti, 31 secondi e 954 millesimi copre i 99 tornanti della Tianmen Mountain Road, la tortuosa strada che si snoda nel Tianmen Mountain National Forest Park, in Cina, un posto nella classifica delle 10 strade più pericolose del mondo. Una strada che si avvolge su se stessa fino a raggiungere la «Porta del Paradiso», un meraviglioso arco di roccia naturale che, secondo i cinesi, sarebbe l’ingresso per il Paradiso, e dove fu girato il kolossal Avatar. 

E' un "fiume rosso" in piena Fabio Barone, non ha intenzione di fermarsi e continua la sua galoppata a suon' di crono e record. Dopo essersi messo alla prova in una gara contro una biga trainata da due cavalli nello scenario suggestivo di Cinecittà World, il prossimo 4 ottobre tenterà l'ultima grande impresa da record in Marocco. Nella Valle del Dadès, lungo un percorso di 8,8 km fatto di salite e discese, tutto curve e senza parapetto, con tratti molto stretti e gli ultimi 3 km in discesa, dove la sabbia potrebbe rendere tutto più difficile. Ancora una volta la sua amata compagna di viaggio sarà una Ferrari 458 Italia da oltre 600 CV, modificata appositamente per l'impresa dalle mani dell'elaboratore Capristo e della Leone Motor, con cerchi superleggeri della OZ e gomme Michelin, mentre Mafra si è presa cura della carrozzeria. Un gioiello maranelliano studiato nei minimi particolari per un'avventura senza precedenti!

Fabio Barone con la Ferrari 458 ItaliaFerrari Owner's Club

Fox Sports intervista Fabio Barone

Dopo le imprese sulla Transfagarasan e lungo la Tongtian Highway, adesso sei in procinto di siglare un nuovo record in Marocco. Come ti stai preparando a questo evento e da quanto tempo?

È un anno che io e il mio team lavoriamo a questo progetto, sono circa 60 le persone coinvolte in questa avventura tutta italiana! 

Quali sono le principali modifiche che saranno apportate alla Ferrari 458 Italia?

Abbiamo alleggerito la vettura, facendo grande uso di carbonio, sostituito lo scarico, lavorato sull' elettronica e molto altro. Ora scopriremo se abbiamo i cavalli necessari...

Quali le più grandi difficoltà che presenta il tracciato?

Rispetto alle precedenti, lungo il tracciato abbiamo trovato un tratto di oltre 1 km in discesa, questo comporta non poche difficoltà per tutta una serie di problematiche, legate alla distribuzione dei pesi in discesa, hai spazi di frenata e tanto altro. Inoltre lungo il tracciato, costantemente si posa un velo di sabbia che arriva dal deserto.

Indosserai una tuta realizzata appositamente per l’impresa. Cosa avrà di particolare?

La OMP ha realizzato una tuta su misura per me, oltre ad una grafica personalizzata, sono stati utilizzati dei materiali speciali per favorire la traspirazione, visto le temperature a cui andremo in contro.

Quale tempo ti aspetti di firmare?

Quello per cui, chi verrà dopo di me dovrà mettere sulla bilancia la grande possibilità di rischiare la propria vita! 

Perché hai deciso che sarà la tua ultima grande avventura?

Credo che sia giusto saper uscire con discrezione quando, ti senti di aver dato tutto per questo mondo! Devo ringraziare Sua Eccellenza l'Ambasciatore del Re del Marocco Hassan Abouyoub  per avermi concesso questo grande onore, nonché la Farnesina per il costante supporto alla spedizione.

Nessuna possibilità di ripensamento?

È una domanda a cui non vorrei rispondere...se non dopo aver tolto il casco al traguardo in Marocco.

Ma la passione per la Ferrari sarà eterna…

La Ferrari non si discute, si ama...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.