Premier League, il Liverpool denuncia Salah: smartphone al volante

I Reds non transigono e hanno denunciato il loro giocatore dopo che il filmato dell'attaccante al volante della sua auto, col telefono in mano, era comparso sui social.

772 condivisioni 0 commenti

di

Share

Niente smartphone siamo inglesi, e se vieni beccato con la "pistola" ancora fumante non si transige. È quello che è successo a Mohamed Salah, l'attaccante egiziano arrivato al Liverpool l'estate scorsa dalla Roma.

Subito dopo il match di Premier League di domenica, che i Reds hanno vinto per 4-0 sul West Ham, grazie anche a un gol dell'ex giallorosso che aveva aperto le marcature al 19', l'attaccante era stato avvicinato da alcuni giovani fan mentre si allontanava da Anfield a bordo della sua Mercedes.

Accortisi che alla guida dell'auto c'era proprio il loro idolo, i ragazzini hanno subito provato a chiedergli un selfie o un autografo mentre lo filmavano con i loro cellulari, ma Salah era troppo preso dal proprio smartphone e si è limitato a un cenno di saluto col pollice alzato.

Premier League, il Liverpool denuncia Salah: smartphone al volante

Ma nell'era dei social non ce n'è per nessuno, nemmeno per le celebrità della Premier League. Il video girato dai tifosi è subito finito in rete e il Liverpool si è trovato di fronte a un dilemma: ignorare un comportamento obiettivamente indifendibile o censurarlo, mettendo il proprio giocatore di fronte alle sue responsabilità? Il club non ha esitato: ha convocato il giocatore e dopo un breve colloquio ha preso una decisione senza precedenti:

Il club, dopo aver discusso con il giocatore, ha reso noto il filmato alla polizia del Merseyside. D'accordo col giocatore ci occuperemo internamente di tutte le conseguenze che ciò comporterà. Né il club né il giocatore faranno ulteriori commenti al riguardo.

Fatta eccezione per alcuni tifosi irriducibili, l'indignazione per il comportamento di Salah è stata quasi unanime nel Regno Unito: da molte parti si è fatto notare che l'infrazione del capocannoniere dell'ultima Premier League è ancora più censurabile in quanto essendo stata compiuta sotto gli occhi dei giovani tifosi, c'è pure l'aggravante del cattivo esempio. In Europa tre incidenti su quattro sono ascrivibili alla distrazione del guidatore che, nella maggior parte dei casi, deriva dall'utilizzo dello smartphone. Per questo in Inghilterra due anni fa era stata proposta l'immediata sospensione della patente per chi lo usava alla guida: al momento attuale, però, Salah rischia soltanto sei punti sulla patente e una multa non superiore a mille sterline.

Mo SalahGetty Images
Domenica Salah aveva abbracciato un giovane invasore di campo durante il match contro il West Ham

Di sicuro, comunque, l'inattesa quanto encomiabile decisione del Liverpool, oltre a essere una sanzione ben più pesante per lo stesso giocatore, costituirà un precedente coraggioso che, colpendo una celebrity, stigmatizza un comportamento negativo e di grande pericolosità sociale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.