Klopp ammette: "Se mi chiedessero di allenare la nazionale ci penserei"

Il tecnico tedesco vorrebbe allenare la Germania, ma non prima del 2022, quando scadrà il suo rapporto con i Reds. E sulle finali di Champions League perse...

La nazionale tedesca potrebbe esser allenata in futuro da Jurgen Klopp Getty

292 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un uomo di passione, un uomo di cuore. Così è sempre stato dipinto e così è effettivamente Jurgen Klopp. Il tecnico tedesco ha conquistato tutti a Mainz, la città dell'unica squadra della quale ha indossato la maglia quando era giocatore (un centrocampista mediocre, mai arrivato in Bundesliga). Successivamente ha emozionato a Dortmund, quando con il Borussia ha vinto due campionati e sfiorato la Champions League. Ora ha fatto innamorare Liverpool.

Con Klopp i Reds stanno crescendo dopo tanti (troppi...) anni di anonimato. La finale di Europa League persa con il Siviglia e quella di Champions sfumata contro il Real Madrid ne sono la prova. Due grandi delusioni, certo, ma lui non ha fretta di vincere titoli. Per questo, nei mesi scorsi, ha rinnovato con il Liverpool. Restrà lì fino al 2022.

Eppure Klopp potrebbe anche puntare un po' più in alto. In Germania, per esempio, sarebbe potuto andare al Bayern Monaco, ma per ora ha sempre snobbato i bavaresi per non tradire i tifosi del Borussia Dortmund. Altra opzione è la nazionale tedesca. Dopo il fallimento agli ultimi Mondiali il suo nome è subito spuntato come possibile sostituto di Low.

Vota anche tu!

Klopp è tra i migliori allenatori del momento?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Klopp sul futuro: "Mi interesserebbe allenare la nazionale"

Alla fine la DFB ha deciso di continuare a puntare su Low, ma in futuro Klopp sulla panchina della nazionale tedesca potrebbe effettivamente finirci, come lui stesso ammette in un'intervista a Die Welt:

Se mi dovessero offrire la panchina della nazionale e fossi libero da altri impegni... beh, ci penserei. Attualmente però ho 4 anni di contratto con il Liverpool e quindi non sono disponibile.

Klopp ha poi parlato delle tanti finali europee perse: nel 2013 è stato sconfitto all'ultimo atto della Champions League dal Bayern (era al Dortmund), nel 2016 è stato sconfitto dal Siviglia in Europa League e quest'anno è caduto contro il Real Madrid nella finalissima di Champions:

Non ho nessun trauma. La vita è troppo breve per parlare di finali perse...

Klopp festeggia dopo la vittoria sul West HamGetty
Klopp festeggia dopo la vittoria sul West Ham

In realtà Klopp di finali ne ha perse parecchie nell'ultimo decennio. In ben 8 occasioni su 11 la sua squadra è uscita sconfitta. Il bilancio è nettamente negativo insomma: 

  • 23 luglio 2011, Supercoppa di Germania: Schalke-Borussia Dortmund 4-3
  • 12 maggio 2012, Coppa di Germania: Borussia Dortmund-Bayern 5-2
  • 12 agosto 2012, Supercoppa di Germania: Bayern-Borussia Dortmund 2-1
  • 25 maggio 2013, Champions League: Bayern-Borussia Dortmund 2-1
  • 27 luglio 2013, Supercoppa di Gemania: Borussia Dortmund-Bayern 4-2
  • 17 maggio 2014, Coppa di Germania: Borussia Dortmund-Bayern 0-2
  • 13 agosto 2014, Supercoppa di Germania: Borussia Dortmund-Bayern 2-0
  • 30 maggio 2015, Coppa di Germania: Borussia Dortmund-Wolfsburg 1-3
  • 28 febbraio 2016, Coppa di Lega inglese: Liverpool-Manchester City 1-1 (2-4 dcr)
  • 18 maggio 2016, Europa League: Liverpool-Siviglia 1-3
  • 26 maggio 2018, Champions League, Real Madrid-Liverpool 3-1

Per lui però non è un problema. Non si tratta di un trauma, di un fantasma da sconfiggere. D'altronde Klopp è un uomo di cuore, un uomo di passione. E sicuramente continua a sognare quella coppa così prestigiosa. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.