Juventus, Agnelli alla squadra: "L'obiettivo è la Champions League"

Prima della tradizionale festa in famiglia che precede l'inizio del campionato, il presidente bianconero ha voluto indicare la via alla sua squadra: "Possiamo vincere tutto".

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Niente lasciato al caso. Programmazione, organizzazione, cura dei dettagli. C'è tutto questo nello stile Juventus, da sempre sinonimo di successi. Gli ultimi sette scudetti ne sono la dimostrazione più concreta, l'acquisto di Cristiano Ronaldo la testimonianza di non porsi mai limiti. La voglia di continuare a vincere è l'anima della società bianconera, che si è ritrovata anche quest'anno a Villar Perosa.

È una tradizione che non conosce tempo. Di ritorno dalla tourneé negli Stati Uniti, la Juventus si è recata in Val Chisone, nella località di cui è originaria la famiglia Agnelli. Come di consueto è stata l'occasione ideale per presentarsi ai tifosi, che da tempo aspettavano di vedere da vicino CR7.

Hanno dovuto aspettare appena 8 minuti nella partitella in famiglia contro la Primavera per poter esultare. Tanto ha impiegato Cristiano Ronaldo per segnare il suo primo gol con la maglia a strisce bianche e nere. Non solo: il portoghese ha provocato un autogol, tentato una rovesciata e un colpo di tacco salvato sulla linea. Di Dybala (doppietta) e Marchisio le reti che hanno fissato il risultato finale sul 5-0 per la prima squadra.

Juventus, Agnelli fissa gli obiettivi per la stagione

L'arrivo del pullman che ha trasportato la Juventus fino a Villar Perosa è stato accolto con un boato dai tifosi. L'entusiasmo del popolo bianconero è alle stelle, merito del calciomercato estivo allestito dalla società. Motivo di orgoglio da un lato, ma anche una grande responsabilità per la dirigenza. Lo sa bene Andrea Agnelli, che prima dell'amichevole in famiglia ha tenuto un importante discorso alla squadra: 

Sarà un anno difficile, sarà un anno dove dal sogno credo che dobbiamo passare all'obiettivo, l'obiettivo deve essere la Champions League quest'anno, deve essere la Champions League, deve essere lo Scudetto, deve essere la Coppa Italia. Noi quest'anno dobbiamo veramente porci l'obiettivo di vincere tutto.

Il trofeo che manca da 22 anni in casa Juve come obiettivo principale. Ma non è l'unico. La convinzione del presidente parte dalle solide basi costruite con il passare del tempo. La rifondazione andata in scena dopo la retrocessione in Serie B e gli anni bui prima dell'arrivo in panchina di Conte. Sacrificio e lavoro pagano sempre, anche per arrivare alla Champions:

Per raggiungere questo obiettivo, Allegri e lo staff lo sanno perfettamente, per vincere tutto, si passa dal lavorare quotidianamente, per arrivare alla fine dell'anno e raccogliere i frutti. Sarà un anno di nuovo estremamente difficile. Inizierà per la prima volta con la squadra al completo a Villar Perosa. (...) Da domani incomincia la prima settimana verso il primo impegno ufficiale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.