Supercoppa di Spagna, il Siviglia pronto a denunciare il Barcellona

La federcalcio spagnola ha annunciato che non esisteranno limiti per l'utilizzo di giocatori extracomunitari, Una decisione che ha sorpreso gli andalusi, che adesso studiano azioni legali.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Barcellona e Siviglia scenderanno in campo stasera alle 22 (ore italiane) a Tangeri, in Marocco, per la sfida valida per la Supercoppa di Spagna. Una gara che segnerà l'inizio della stagione calcistica spagnola e che a poche ore dal calcio d'inizio la federcalcio spagnola (la Real Federación Española de Fútbol) ha definito "una gara non professionistica in cui non verranno applicate le vigenti normative relative ai calciatori extracomunitari". 

Un comunicato che viene senza dubbio incontro al Barcellona: pur essendo riusciti proprio nelle scorse ore a regolarizzare la posizione di Coutinho - sposato da tre anni con una portoghese e dunque entrato in possesso della sua nazionalità - e pur avendo ceduto a malincuore il colombiano Yerry Mina, i catalani hanno ancora in rosa 4 calciatori extracomunitari, e cioè Arthur, Malcom, Marlon e Vidal. 

Le norme della federcalcio spagnola limitano a tre il numero di calciatori extracomunitari schierabili in campo da un club, e anche se pare che il tecnico blaugrana Valverde rinuncerà comunque a Marlon, il Siviglia ha pensato bene di avvisare tanto i rivali quanto la RFEF: se il Barcellona dovesse superare il limite, i legali del club andaluso valuteranno addirittura se esistono gli estremi per un'azione legale contro un comunicato arrivato a così poca distanza dal calcio d'inizio della gara.

Supercoppa di Spagna, il Siviglia pronto a denunciare il Barcellona

La Supercoppa di Spagna finirebbe quindi per essere giocata sia sul campo che nelle aule di tribunale. Questo almeno nelle intenzioni del club guidato in panchina da Pablo Machin e soltanto se il Barcellona dovesse utilizzare più di tre calciatori extracomunitari. Le reazioni del pubblico alla vicenda sono state ovviamente diversissime tra loro, passando da chi ha parlato del solito complotto teso a favorire il club blaugrana e chi invece ha sottolineato come il Siviglia, che partecipa alla gara in quanto finalista della scorsa coppa di Spagna vinta proprio dal Barca, non dovrebbe neanche poter prendere parte alla sfida.

Al di là di tutto, sembra estremamente improbabile che la vicenda avrà strascichi di alcun tipo: Valverde per il suo Barcellona pare intenzionato a rinunciare a Marlon - prelevato due anni fa dal Fluminense e girato in prestito nell'ultima stagione al Nizza - e forse anche a uno tra Vidal e Arthur, in ballottaggio per lo stesso posto di interno di centrocampo. I catalani si presentano alla sfida come vincitori, nella passata stagione, sia della Liga che della coppa nazionale e come club che più volte ha vinto la Supercoppa di Spagna, alzata in ben 12 occasioni.

Il Siviglia punterà sulla classe intermittente di Muriel, sulla forma di Ben Yedder e sulla determinazione di Aleix Vidal, tornato a vestire la maglia dei Rojiblancos dopo tre anni passati a Barcellona nel ruolo di comparsa. Se questo basterà a impensierire Messi e compagni è difficile dirlo, ma una cosa appare certa: la stagione deve ancora cominciare e già non mancano le polemiche. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.