MotoGP: Marquez in pole, Dovizioso a due millesimi. Rossi lontanissimo

Il leader del mondiale partirà dalla prima casella del Red Bull Ring davanti alle due Ducati ufficiali. Valentino fuori già in Q1, quattordicesimo tempo per lui.

Marc Marquez Getty Images

56 condivisioni 0 commenti

di

Share

È la pista dove si deve accelerare forte, è la pista perfetta per la Honda e lo stile di Marquez. E anche al Red Bull Ring è il campione del mondo in carica della MotoGP a scattare dalla pole position, è la 77esima volta nella sua carriera. Non è certo una novità per lo spagnolo, ancora scottato dalla sconfitta di Brno dietro alle due Ducati. 

La situazione si è ribaltata rispetto a una settimana fa, con Marquez che è tornato a mettersi davanti a tutti. Ma Dovizioso è vicino: il pilota di Forlì è reduce dalla vittoria in Austria nella passata stagione della MotoGP. Può sorridere anche Lorenzo, terzo alle spalle del compagno di squadra.

Chi invece esce scuro in volto dalle prove ufficiali è Valentino Rossi, fuori già dalla Q1 (ha pagato il pessimo risultato nelle FP3). Il numero 46 si deve accontentate - passateci l'eufemismo - del 14esimo tempo. Non è andata meglio a Vinales: lo spagnolo della Yamaha è in quarta fila, 11esimo.  

MotoGP, Bautista e Rins in Q2. Valentino Rossi è fuori!

Occhi puntanti sulla Yamaha di Valentino Rossi. Fa effetto vederlo lottare per accedere alla Q2, eppure si sapeva che la M1 avrebbe trovato notevoli difficoltà sul tracciato austriaco. Al termine della prima parte delle ufficiali il pilota di Tavullia è fuori. A passare sono Alvaro Bautista e Alex Rins. Fuori anche un altro italiano: nonostante i buoni tempi, Franco Morbidelli partirà molto indietro nella gara che andrà in scena domenica alle ore 14.

Marquez in pole position, poi le due Ducati

È il primo a scendere in pista. Il primo a spingere forte. Il primo a fare il miglior tempo. Ed è il primo anche alla fine del tempo: altra pole position per Marc Marquez, che partirà davanti a tutti anche nel GP d'Austria. Dopo di lui le Ducati ufficiali, che completano la prima fila

Dovizioso c'ha provato fino alla fine a rubare la prima casella al rivale della MotoGP. Ci è andato vicino, vicinissimo. Appena due millesimi separano la Honda numero 93 e la Ducati numero 4. Poi c'è quella di Lorenzo. La seconda fila si apre con un italiano: Petrucci precede Crutchlow e Zarco. Ancora difficoltà per la Yamaha ufficiale: Vinales è solo 11esimo, Rossi addirittura 14esimo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.