Manchester United, fascia da capitano e pace con Mou: il nuovo Pogba

Il centrocampista francese subito a segno contro il Leicester: l'uomo più chiacchierato d'Inghilterra pronto alla definitiva maturazione.

332 condivisioni 0 commenti

di

Share

Vincere aiuta a vincere? Se sollevi la Coppa del Mondo con la tua Nazionale e lo fai da protagonista della competizione, è altamente probabile che la risposta sia positiva. Per conferme chiedere a Paul Pogba: la Premier League 2018/2019 del Manchester United è partita nel segno del numero 6 francese. Pronti, via e la rete dell'1-0 al Leicester è stata messa a segno su calcio di rigore dall'ex centrocampista della Juventus. Che ha aperto la sua stagione così come aveva chiuso i Mondiali in Russia: vincendo.

E credere che dalle vacanze successive alla Coppa del Mondo Pogba era rientrato solo lunedì: 20 giorni trascorsi al mare, come testimoniato dalle Instagram Stories e dai tweet in rete, e l'immediata disponibilità a tornare in campo. Dopo cinque giorni di allenamento, José Mourinho l'ha lanciato nella mischia da titolare. Ed è stato ripagato da una prova di sostanza: Paul è stato regista occulto della mediana del Manchester United completata dal nuovo arrivato Fred e dal giovane Andreas Pereira, oltre che primo incursore alle spalle del tridente Mata-Sanchez-Rashford.

Una prova da leader, accompagnata dalla fascia da capitano indossata in assenza di Valencia. La freddezza con la quale Pogba ha infilato all'incrocio dei pali il calcio di rigore dell'1-0 può essere la metafora di un calciatore che sta imparando a mettere da parte quella leziosità spesso imputata da Mourinho per diventare tanto essenziale quanto imprescindibile. L'allenatore portoghese al fischio finale ha dimostrato di aver gradito:

Pogba? Non ha ancora i 90 minuti nelle gambe, ma è stato fantastico per quanto ha fatto quando è stato in campo.

Manchester United, nuova stagione e nuovo Pogba: ecco il leader per Mou

Le voci di calciomercato, che avevano avvicinato Pogba a un clamoroso ritorno alla Juventus prima e al Barcellona poi nelle scorse settimane, sembrano alle spalle. Dopo due stagioni in chiaroscuro, con 93 presenze, 15 reti e una seconda annata in Premier League al di sotto delle proprie qualità, il centrocampista francese è pronto a vincere ancora con i Red Devils. La Coppa di Lega e l'Europa League vinte nella stagione 2016/2017 sono solo un punto di ripartenza:

Non è importante il ruolo che devo ricoprire, ma credo che tutti dobbiamo metterci a disposizione del mister. Voglio vincere la Premier League e la Champions League. La Coppa del Mondo è storia: ora ho 25 anni e voglio vincere altri trofei.

La leadership di Pogba, unita al gran gol di Shaw, è la miglior notizia per Mou dopo la vittoria per 2-1 sul Leicester nell'anticipo della prima giornata della nuova stagione di Premier League. Il mercato nel campionato inglese è chiuso in entrata ma non ancora in uscita. Quella che ha il via oggi sarà l'ultima settimana in cui il Manchester United dovrà difendersi dagli attacchi dei top club europei per la sua stella. Che ora è pronta a brillare e a vincere ancora, come successo meno di un mese fa in Russia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.