Calciomercato: il Paris Saint-Germain piomba su Ousmane Dembelé

L'esterno del Barcellona piace a Tuchel che lo aveva allenato al Borussia Dortmund, mentre i Blaugrana, che hanno appena preso Malcom, sono interessati a Rabiot.

695 condivisioni 0 commenti

di

Share

Era stato l'affare d'oro del Borussia Dortmund nel calciomercato della scorsa estate. Il Barcellona in un impeto di reazione susseguente allo scippo di Neymar da parte del Paris Saint-Germain si era gettato prima su Paulinho e poi proprio su Ousmane Dembelé, il francesino che aveva fatto faville in giallonero.

Acquistato nel 2016 dal Rennes per 15 milioni, Ousmane era stato rivenduto in Catalogna per 115, record assoluto per un giocatore di appena 20 anni. Vero che a Dortmund, in una sola stagione, il ragazzo aveva segnato 10 reti e distribuito 21 assist in 49 match giocati, ma era altrettanto innegabile che i Blaugrana erano in una posizione scomoda: con le spalle al muro e 222 milioni in mano.

La stagione di Dembelé al Barcellona, però, non è stata all'altezza delle attese: prima un infortunio muscolare che lo ha tenuto fuori dai giochi da settembre a febbraio, poi l'arrivo di Coutinho dal Liverpool nel calciomercato invernale lo hanno relegato in seconda fila. Nonostante le avversità, comunque, quando Valverde lo ha chiamato  in causa, lui il suo lo ha sempre fatto: 4 gol e 9 passaggi smarcanti il bilancio in 24 partite stagionali.

Calciomercato: il PSG piomba su Ousmane Dembelé

Campione del mondo in Russia - 165 i minuti giocati agli ultimi Mondiali - ora Dembelé è entrato nel mirino del Paris Saint-Germain o meglio del suo tecnico, quel Thomas Tuchel sotto la guida del quale era esploso al Borussia Dortmund. L'allenatore tedesco non ha mai nascosto la sua ammirazione per il ragazzo:

Ousmane è il giocatore più talentuoso che ho allenato finora. Tecnicamente ha doti fuori dal comune. Quando finirà il duopolio Messi-Cristiano, lui sarà un candidato fisso per il Pallone d'Oro.

Dembelé TuchelGetty Images
Dembelé e Tuchel nella stagione al Borussia Dortmund

Un amore ricambiato con parole al miele che, quanto meno, non dovrebbero aver fatto la gioia del suo tecnico Valverde:

Tuchel è uno dei tre migliori allenatori al mondo per me, insieme a Zidane e Guardiola. Umanamente, la relazione che ha con i suoi giocatori è incredibile. E soprattutto in questo senso non ce n'è uno migliore: lui è il migliore.

Dembelé BarcelonaGetty Images
Dembelé ha segnato 4 gol nel Barcellona

Rabiot potrebbe essere la chiave

Sembrerebbe un matrimonio annunciato, insomma, se non fosse per un particolare: nella clausola rescissoria abbinata al contratto fra Dembelé e il Barça, in scadenza nel 2022, c'è scritto 400 milioni. Una cifra che magari non scomporrebbe nemmeno troppo l'aplomb di Al-Khelaifi, ma sicuramente farebbe scattare le ganasce del Fair Play Finanziario. Ecco che però la chiave la sta fornendo il Barcellona: Abidal e Segura, infatti, dopo aver preso Malcom, sondano da tempo la pista di calciomercato che porta ad Adrien Rabiot, il centrale del PSG che, nelle intenzioni di Valverde, meglio potrebbe sostituire Iniesta e magari rilanciarsi in blaugrana dopo la delusione dell'esclusione mondiale.

Dembelé RabiotGetty Images
Dembelé e Rabiot insieme in Nazionale

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.