Serie B, colpo di scena: lunedì calendari a 19 squadre

Prosegue il braccio di ferro con la Figc. L'associazione dei club minaccia anche azioni legali "per comportamenti e atti antigiuridici e illegittimi".

Lega B, il logo: lunedì 13 Serie B, colpo di scena: lunedì calendari a 19 squadre Twitter

499 condivisioni 0 commenti

di

Share

Braccio di ferro senza sosta tra la Lega di Serie B e la Federcalcio. A una settimana esatta dalla nota ufficiale del 3 agosto, nella quale la Figc ribadiva l'assoluta impossibilità a ridurre il numero di squadre partecipanti alla seconda serie del calcio nazionale "da 22 a 20", l'associazione dei club capeggiata da Mauro Balata ha annunciato le modalità di sorteggio dei calendari per l'annata 2018/2019: coinvolgeranno 19 squadre.

La Lega B tiene quindi duro e va avanti per la sua strada: blocco dei ripescaggi e riduzione del numero di società al via nella prossima stagione. Un'ipotesi tracciata a fine luglio, che Balata e i club oggi iscritti alla Serie B 2018/2019 intendono perseguire. In barba al Tribunale Nazionale Federale, che aveva legittimato le richieste di ammissione al campionato di Novara e Catania, e alle ambizioni di B della Robur Siena, terzo club in lizza per il ripescaggio.

Nessuno prenderà quindi il posto di Avellino, Bari e Cesena, le tre grandi escluse di quest'estate 2018. La Lega B insiste sulla revisione del format a 22 squadre e di conseguenza dell'articolo 49 delle NOIF che lo impone, almeno fino a interventi di modifica da parte della federazione. Al comunicato di invito al sorteggio, in programma lunedì 13 agosto alle 19 nella sede di via Rosellini, a Milano, si somma una minaccia nemmeno troppo velata:

La Lega B, inoltre, si riserva ogni azione in ogni sede nei confronti di tutti coloro che si sono resi e si renderanno responsabili di condotte e comportamenti e azioni antigiuridiche, illegittime e pregiudizievoli nei confronti della Lega.

Serie B a 19 squadre: la Lega B annuncia i calendari, è scontro

Nell'estate 2018, fatta di ricorsi, sentenze, appelli e veleni, lo scontro tra Lega B, club in odore di ripescaggio e federazione, è il più concreto. L'annuncio delle associazioni dei club di Serie B è arrivato a circa un'ora dalla conclusione della conferenza stampa congiunta dei club interessati alla riammissione in B e dell'Assocalciatori andata in scena nel primo pomeriggio a Roma. Nel corso dell'incontro Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, aveva lanciato un messaggio chiaro all'indirizzo del commissario straordinario della Figc Roberto Fabbricini:

I format dei campionati non si possono cambiare dalla sera alla mattina. Siamo pronti a bloccare tutti i conti della Figc, è troppo grossa questa cosa che sta succedendo. Da Fabbricini mi aspetto che questa sera, neanche domani, vengano fatti i ripescaggi. In questo momento è lui il garante delle regole.

Da un lato la Lega B che annuncia una stagione a 19 squadre, dall'altra la Federcalcio che ora sarà chiamata a ratificare o meno questo passaggio. Senza l'ok da Roma, il braccio di ferro continuerà. In caso contrario, ci sarà da attendersi una pioggia di ricorsi e denunce.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.