Milan, Reina e Strinic si presentano: "Riportiamo il club dove merita"

Il portiere e il difensore sono arrivati entrambi a parametro zero dal Napoli: "Bisogna migliorare quello che è stato fatto la scorsa stagione, l'impatto è ottimo".

617 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il loro cartellino è costato zero euro, ma le attese sui rispettivi conti non sono nulle. Anzi. Pepe Reina e Ivan Strinic condividono l'esperienza internazionale nel curriculum, i trascorsi al Napoli e ora il presente al Milan. Un filo che in qualche modo - il croato nell'ultimo anno è stato in prestito alla Sampdoria - li tiene uniti da tre stagioni, in attesa della prima partita ufficiale in rossonero. Sarà anche per questo che sono stati presentati ufficialmente nello stesso giorno.

Davanti ai microfoni si è presentato prima Strinic, poi Reina. Accanto ai due calciatori, Leonardo e Paolo Maldini: la presenza del direttore tecnico e del direttore sviluppo strategico area sport del Milan non ha certo lasciato indifferenti i due (""Ho 36 anni e mi sudano le mani a stare vicino a Leonardo e Maldini" ha scherzato il portiere spagnolo), che nei piani iniziali non partono tra i titolari ma non sono certo rassegnati a fare da comparse.

Per Strinic, a 31 anni, la tappa rossonera ha il sapore dell'ultimo treno da non perdere in una carriera: dopo una prima parte di stagione da protagonista con la Sampdoria ad alti livelli, ha vissuto sei mesi in naftalina con i blucerchiati. In Russia con la Croazia il terzino sinistro, che nel Milan si giocherà un posto con Ricardo Rodriguez, ha conquistato da titolare il secondo posto. Ora è in rossonero per confermarsi:

Con la Nazionale abbiamo fatto un grande Mondiale. E' stato un mese fantastico e siamo orgogliosi. Reina? Ci ho giocato insieme al Napoli con mister Sarri, che è un allenatore fortissimo. Speriamo di fare bene anche qui.

Milan, l'urlo di Reina e Strinic: "Siamo pronti, con Gattuso ottimo impatto"

Se nel caso di Strinic sarà necessario attendere qualche giorno per trovare spazio in campo, complice un infortunio da smaltire ("Non sono ancora pronto per giocare, ma sono sicuro che tra una settimana sarò a disposizione del mister"), chi già nell'International Champions Cup ha dimostrato di essere pronto per partire titolare è Pepe Reina. Il carismatico portiere spagnolo ha prima fatto chiarezza sulla trattativa che l'ha avvicinato in estate alla Premier League: 

Una telefonata da parte di Sarri? L'ho chiamato io per fargli un in bocca al lupo per la sua avventura al Chelsea. Non è mai esistita una trattativa per andare in Inghilterra.

Nella Milano rossonera Reina ritroverà Gonzalo Higuain, con il quale a Napoli è stato uno dei simboli delle gestioni Benitez e Sarri. L'esperto portiere, in Italia dal  2013 (eccezion fatta per una stagione al Bayern Monaco) ha allontanato anche ogni dualismo con Donnarumma e ha dato la carica al Pipita:

Do sempre il massimo sperando di giocare, ma poi bisogna rispettare le scelte del mister. Higuain? L'ho trovato con grandi motivazioni, con la grande voglia di aiutare la squadra. Fisicamente è in ottima forma.

Leonardo sul calciomercato: "Bakayoko ci interessa, Suso resta"

La presentazione di Reina e Strinic è stata utile anche per fare il punto sul calciomercato in entrata in casa Milan. A poco più di una settimana dal termine fissato per le trattative, il dt Leonardo ha le idee chiare: alla squadra serve un centrocampista, mentre è stata blindata la posizione di Suso, avvicinato alla Roma. Nei piani rossoneri anche un esterno d'attacco, mentre è da escludere l'arrivo di Milinkovic-Savic dalla Lazio:

Non è mai stata ipotizzata un partenza di Suso: al momento non c'è nulla che faccia pensare a una sua cessione. Bakayoko è una possibilità, ma sono operazioni che vanno misurate in ogni dettaglio. Abbiamo ancora sette giorni per vedere cosa succede. Per Andrè Silva stiamo cercando di capire le intenzioni del giocatori e stiamo cercando di trovare una situazione migliore.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.