Enzo Zidane: "Io, sotto pressione da quando sono un bambino"

Le parole del figlio di Zinedine Zidane, oggi in forzai al Rayo Majadahonda.

Enzo Zidane Getty Images

516 condivisioni 0 commenti

Share

Non è facile chiamarsi Zidane, il peso di un cognome simile rischia di schiacciarti. Lo sa bene Enzo, figlio di Zidane che di mestiere fa il calciatore proprio come il papà.

Dopo la maglia del Real Madrid, il centrocampista classe 1995 ha vestito quelle degli svizzeri del Lausanne-Sport e del Rayo Majadahonda, club di Segunda divisione spagnola in cui milita attualmente. 

La pressione - ha raccontato Enzo Zidane a Marca - la avverto da quando sono bambino. La situazione non cambierà mai, sarà sempre così. Io cerco di isolarmi e dare sempre del mio meglio. Non è facile, spesso le persone mi criticano, vogliono sempre di più da me e dicono che se sono qui è per mio padre. Cerco di non farci caso, la cosa più importante è che la mia famiglia sia orgogliosa di me

Poi sull'addio al Real Madrid:

Il Real Madrid è il club migliore al mondo ed è difficile trovare spazio. Ho deciso di andare via per per vivere bei momenti

Infine sul fratello Luca:

Voglia che sia sempre felice. Ora a Madrid stanno cambiando molte cose, ma anche lui si dovrebbe trovare la soluzione migliore il più presto possibile

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.