Gianmarco Tamberi: “A Montecarlo la gara più importante della mia vita"

Casa Atletica Italiana ha ospitato la conferenza stampa di presentazione dei saltatori in alto Tamberi, Trost e Vallortigara, della campionessa europea in carica dei 400 metri Grenot e delle quattrocentiste ad ostacoli Folorunso e Pedroso.

Gianmarco Tamberi Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Share

Gianmarco Tamberi è tornato ad esprimersi su buoni livelli a Montercarlo saltatndo 2.27m dopo un inizio di stagione incerto a causa di problemi tecnici con la rincorsa.

Gianmarco Tamberi:

A Montecarlo mi sono sbloccato. E’ stata la gara più emozionante della mia vita. La caviglia nell’ultimo mese ha fatto progressi che neanche mi aspettavo. In questo periodo di rinascita devo pensare esclusivamente a me. E’ uno stimolo sapere che tutte le posizioni del podio son aperte. Il favorito è il tedesco Przybylko. Sa trovare gli attributi quando serve e gareggia in casa. Ha saltato 2.31 ai Campionati tedeschi con ampio margine tra sé e l’asticella, ma non è imbattibile. Io parto dietro ma credo di valere qualcosa in più di quello che ho fatto in stagione

Alessia Trost e Elena Vallortigara riceveranno il sostegno di Antonietta Di Martino, che conquistò  la medaglia di bronzo ai Mondiali di nove anni fa.

Elena Vallortigara: “Se togliessi il record italiano ad Antonietta Di Martino, le sarebbe felice”

Questa stagione è stata sorprendente da un lato, e aspettata dall’altro. Sto molto bene. Sono sicura delle mie possibilità. La gara di Londra è stata il riassunto di tutte le gare fatte dal 25 Aprile e mi ha dato ancora più sicurezza. Dall’1.94 saltato a Siena ho assunto una consapevolezza incredibile e non mi fa paura pensare di saltare più di quanto abbia già saltato. Sono molto serena. So quali sono le mie capacità attuali fisiche e mentali. Mi sento a mio agio. Se togliessi il record italiano ad Antonietta Di Martino, lei sarebbe felice. E’ una vera amica. E’ sempre attenta e presente. So che se dovessi riuscirci, lei sarebbe la prima a congratularsi. Saltare 2.04m non mi fa paura. Ci ho provato a Londra e ci riproverò. Le medaglie dei Mondiali giovanili non so più dove siano esattamente. Non amo esibire quello che faccio, anche se nei tempi più recenti sono diventata molto orgogliosa di quello che sono riuscita a riconquistarmi. Ad esempio, ho appeso al muro la maglia di campionessa italiana. Sulla parete c’è spazio per tutto quello che verrà. Saltare oltre il record di Sara Simeoni mi ha fatto ritrovare la sicurezza che avevo a 18 anni, quando conquistai la medaglia di bronzo ai mondiali juniores. Io avevo sempre creduto di valere certe misure, ma un conto è crederlo, un conto è farlo

Alessia Trost:

Sto molto bene. La preparazione è andata molto bene senza intoppi. Spero di esprimermi tecnicamente al meglio. Sono qui per provarci

Yadis Pedroso:

Ho lavorato tanto e spero di dare il meglio qui a Berlino. Il mio obiettivo è iniziare e finire bene tutte le gare. Nei 400 ostacoli non c’è mai un vincitore annunciato. Può accadere qualsiasi cosa

Ayomide Folorunso:

Conosciamo il gran lavoro che abbiamo fatto con il mio allenatore. La staffetta 4x400 ? Stavamo bene a Tarragona e stiamo ancora meglio adesso. Vedo che molte squadre stanno facendo dei grossi tempi e spero che questo ci spinga a tirare fuori quel qualcosa in più

Libania Grenot insegue l’obiettivo di vincere il terzo titolo europeo consecutivo, impresa riuscita solo a Marita Koch.

Libania Grenot:

Mi sento benissimo. Sono di poche parole ma penso a fare i fatti. Ho l’esperienza per gestire la mia gara. Il mio percorso di preparazione è stato ottimo. Abbiamo anche la staffetta 4x400 e lì ce la metteremo tutta. Sto molto meglio di due anni fa. Sono più allenata e più esperta

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.