Calciomercato, Lotito: "Milinkovic-Savic 110 milioni? Vale più di Pogba"

Il presidente della Lazio ha chiarito di non aver ricevuto offerte per il serbo e che, nell'eventualità accetterebbe solo denaro: niente prestiti né contropartite.

853 condivisioni 0 commenti

di

Share

Claudio Lotito è uno degli ossi più duri del calciomercato italiano e probabilmente europeo. Con lui non si tratta: o si accettano le sue condizioni o non se ne fa nulla. E le sue condizioni sono sempre molto favorevoli. Alla Lazio, però, come è ovvio e anche sacrosanto.

Fra i suoi meriti, quello probabilmente più grande è la capacità, non scontata, di sapersi scegliere i collaboratori, sia dello staff tecnico - dalla riscoperta di Edy Reja, scippato a campionato in corso all'Hajduk Spalato, alla scoperta di Petkovic fino alla scommessa Simone Inzaghi - sia dei quadri dirigenziali.

Di questi ultimi fa parte a pieno diritto Igli Tare, l'ex attaccante albanese divenuto quasi l'alter ego del presidente. Dotato di un fiuto eccezionale, Tare è uno dei più grandi scopritori di talenti del continente: li trasforma in galline dalle uova d'oro facendo prosperare, ormai da anni, il calciomercato della Lazio.

Calciomercato, Lotito: "Milinkovic-Savic 110 milioni? Vale più di Pogba"

L'ultima delle galline dalle uova d'oro del forziere laziale è Sergej Milinkovic-Savic, il serbo nato in Spagna che la premiata ditta Lotito-Tare scovò al Genk nel 2015. L'albanese convinse il presidente a scucire la bella cifra di 18 milioni per quel marcantonio di centrale che aveva solo 20 anni: è un investimento sicuro, gli disse, e Lotito staccò l'assegno quasi senza fiatare.

Milinkovic-Savic e InzaghiGetty Images
Milinkovic-Savic e Inzaghi. Il tecnico non vorrebbe privarsi del suo gioiello

Nei tre anni a Roma, Milinkovic è cresciuto tantissimo, in qualità e in quantità - 12 reti e 4 assist nell'ultima stagione - e ora, a soli 23 anni, è uno dei pezzi più pregiati del calciomercato europeo. Sulle sue tracce ci sono Real Madrid e Juventus, Manchester United e pure il Milan, frenato solo dalle ganasce del Fair Play Finanziario. Ma Lotito non è preoccupato e sa come "esporre la mercanzia". Lo confermano le sue dichiarazioni al Corriere della Sera:

Milinkovic è il miglior giovane nel panorama mondiale e ha anche un enorme margine di crescita. Finora nessuno si è fatto avanti: non mi sono arrivate offerte ufficiali.

Lotito e TareGetty Images
Claudio Lotito e Igli Tare

Domani 9 agosto chiude il calciomercato della Premier League e, salvo accelerazioni dell'ultimo secondo, qualche pretendente sarebbe automaticamente escluso. Una cosa che non turba Lotito che ha le idee chiare:

Di certo non spingo per venderlo ma lo scorso anno rifiutai un’offerta da 110 milioni. A quanto è stato venduto Pogba al Manchester United? 105 più cinque? E allora Milinkovic vale di più, perché è molto più forte. E sia chiaro, non mi interessano contropartite tecniche o formule tipo prestito.

Un avviso ai naviganti, insomma: o me lo pagate, caro e per intero, o me lo tengo stretto. Per la gioia di Inzaghi che del serbo proprio non vorrebbe fare a meno.

Vota anche tu!

Chi è più forte? Milinkovic-Savic, come dice Lotito, o Pogba?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.