Calciomercato, il futuro di Paul Pogba è una vera e propria incognita

Il centrocampista francese vorrebbe lasciare il Manchester United, che però non ha ancora individuato il suo sostituto e potrebbe invece sacrificare Mourinho. E intanto Raiola tratta il rinnovo...

166 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'estate 2018 potrebbe essere ricordata come quella dei grandi colpi di calciomercato, e se la Serie A ha fatto parlare di se per l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus e la conseguente cessione da parte dei bianconeri di Gonzalo Higuain, finito al Milan, anche in Premier League sono stati effettuati numerosi colpi ad effetto e molti altri potrebbero essere registrati da qui alla chiusura delle trattative fissata per le 5 di pomeriggio di giovedì 9 agosto.

Con un margine di manovra così ristretto resta in bilico il futuro di Paul Pogba, che nei giorni scorsi era stato dato come obbiettivo principale per il centrocampo del Barcellona e che invece rischia di vedere sfumare una trattativa che a lungo è stata tra le principali di questo calciomercato: lo stop sarebbe arrivato dopo il secco rifiuto da parte del Manchester United di intavolare una trattativa sulle basi proposte dai catalani, che avevano offerto circa 55 milioni di euro più i cartellini del difensore Yerry Mina e del centrocampista André Gomes.

Un'offerta ritenuta poco congrua da parte dei Red Devils, che soltanto due stagioni fa avevano ingaggiato il centrocampista francese dalla Juventus pagandolo oltre 100 milioni e che adesso sembrano voler continuare a puntare sul giocatore nonostante un rapporto mai decollato tra lo stesso e il manager José Mourinho, che più volte ha criticato il livello delle prestazioni offerte da Pogba con la maglia dello United. Il club non asseconderà dunque il desiderio del giocatore, che aveva chiesto al vicepresidente Woodward di poter lasciare Old Trafford, né quello del suo agente Mino Raiola, che a quanto pare aveva già definito i termini del contratto con il Barcellona.

Paul Pogba festeggia la vittoria di Russia 2018Getty Images
Protagonista del successo francese ai Mondiali di Russia, Paul Pogba è reduce a livello di club da due anni difficili al Manchester United sotto la guida di José Mourinho

Calciomercato, il futuro di Paul Pogba è una vera e propria incognita

A poco più di 24 ore dal termine del calciomercato inglese, dunque, il futuro di Paul Pogba è una vera e propria incognita. Il centrocampista potrebbe essere costretto a restare al Manchester United - dov'è cresciuto e dove è tornato nell'estate del 2016 - nonostante il dichiarato desiderio di lasciare a causa di un rapporto a dir poco tumultuoso con José Mourinho, l'uomo che lo aveva fortemente voluto come cardine per la rinascita del club e che invece nell'ultima stagione gli ha spesso preferito giocatori come Matic, Herrera, Fellaini e persino il giovanissimo McTominay.

Fresco campione del mondo, il 25enne Pogba è considerato dal Manchester United un vero e proprio patrimonio, e per questo non sarà svenduto ma trattato soltanto di fronte a offerte davvero importanti. Nonostante nel corso di quest'estate il centrocampo si sia arricchito di pedine di grande spessore come Fred e Andreas Pereira - molto convincente nelle uscite estive - è ferma convinzione del club che un giocatore come il francese andrebbe sostituito adeguatamente.

I Red Devils hanno sondato nei giorni scorsi la Lazio per Sergej Milinkovic-Savic e il Real Madrid per Mateo Kovacic, giocatori dalle caratteristiche molto diverse ma che potrebbero essere utili a Mourinho, mentre l'ipotesi di uno scambio con Pjanic della Juventus si è quasi subito arenata. La sensazione è che alla fine di questo calciomercato Pogba resterà, pur controvoglia, al Manchester United, anche perché il Barcellona con l'ingaggio di Vidal sembra essersi coperto a centrocampo e difficilmente alzerà l'offerta: altri club che potrebbero permettersi il giocatore - Bayern Monaco, Real Madrid, PSG - non sembrano allo stesso tempo avere intenzione di investire una cifra così importante come quella richiesta.

José MourinhoGetty Images
José Mourinho non sembra godere più della fiducia incondizionata della dirigenza, e il futuro di Paul Pogba potrebbe fornire forti indicazioni anche su quello del manager portoghese.

Operazione rinnovo

Ecco allora che Mino Raiola, agente del francese, spingerà con il club per rinnovare il contratto in scadenza nel 2021 con un adeguamento dell'ingaggio che porti Pogba a guadagnare quanto Alexis Sanchez, attualmente il calciatore più pagato nella rosa del Manchester United e che percepisce quasi 29 milioni di euro all'anno. Si tratterebbe di uno sforzo economico notevole da parte del club e allo stesso tempo di un'importante manifestazione di fiducia nei confronti del giocatore a discapito proprio di José Mourinho.

Con un tale ingaggio, infatti, Pogba diventerebbe necessariamente uno dei punti fermi dei Red Devils del futuro, e lo stesso manager portoghese non potrebbe rinunciare al suo apporto a cuor leggero, trovandosi costretto per forza di cose a mutare in parte il suo brusco modo di trattare con la squadra, peraltro già aspramente criticato anche dal grande ex Rio Ferdinand. Non è escluso inoltre che, se rinnovo sarà, questo non possa essere il chiaro segnale da parte del club di come uno dei giocatori di maggior talento in rosa sia preferito a un tecnico che, nel caso di una partenza poco felice in questa stagione e dopo un anno senza vittorie, potrebbe anche finire con l'essere esonerato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.