Premier League: Mourinho favorito per l'esonero. Zidane alla finestra?

Il portoghese è in cima alla lista degli "esonerandi": le frizioni con la società e i cattivi rapporti con alcuni giocatori le cause. Il francese è in pole position.

797 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ormai è noto che il rapporto fra José Mourinho e il Manchester United è ai minimi termini o quasi. Il portoghese non sta facendo nulla per nasconderlo, anzi, trasportato da quel caratterino che si ritrova, sembra cercare lo scontro frontale con la dirigenza, oltre che con i giocatori.

In cima alla lista delle recriminazioni di Mou nei confronti del club c'è la campagna acquisti, o meglio secondo lui la mancata campagna acquisti:

Ho consegnato una lista di cinque obiettivi e non ne è arrivato nemmeno uno. A questo punto spero ne arrivino almeno due, ma forse se va bene ne arriverà uno.

Parole che non sono piaciute alla dirigenza dei Red Devils che, oltre a Diogo Dalot, ha regalato al manager portoghese anche Fred. Non proprio dei botti assoluti, forse, per un top club di Premier League, ma pur sempre un investimento complessivo da oltre 80 milioni di euro. Intanto, però, il nervosismo di Mourinho si è diretto anche contro alcuni dei suoi giocatori: se con Pogba i rapporti sono da tempo al lumicino, gli strali dello Special One hanno colpito anche Martial, Rojo e Valencia, ognuno per motivi diversi.

Premier League: Mourinho favorito per l'esonero

Se fino a qualche settimana fa i bookmaker inglesi quotavano l'esonero di Mourinho 14/1, le sue sparate e l'esito poco entusiasmante dei match di preseason lo hanno fatto precipitare a un poco rassicurante 5/1. Come se non bastasse, poi, un referendum fra i lettori del Sun lo dà come principale favorito per l'esonero fra i manager di Premier League, davanti a Claude Puel del Leicester e Javi Gracia del Watford. Per la cronaca, invece, le panchine meno traballanti sono quelle di Jurgen Klopp e Pep Guardiola.

MourinhoGetty Images
Un'espressione perplessa di Jose Mourinho

Difficile, insomma, che Mourinho possa diventare il nuovo Ferguson. Se è vero che anche sir Alex aveva un caratterino niente male, è anche vero che se ha guidato lo United per oltre un quarto di secolo è stato grazie al suo profondo aziendalismo, che lo portava a identificarsi con la società e soprattutto a lavare i panni sporchi in famiglia e non in piazza come usa fare il portoghese. Un atteggiamento che soprattutto nella compassata Premier League, non è ben tollerato.

Zidane alla finestra?

In passato, la crisi del terzo anno aveva già compromesso i rapporti di Mou col Chelsea e col Real Madrid - dall'Inter se ne era andato lui dopo due stagioni - e ora sembra incrinare anche quelli con Woodward. Fra i dirigenti del Manchester United c'è chi non lo ha mai amato, anzi non lo avrebbe nemmeno voluto e ora preme per sostituirlo al più presto. La soluzione in corsa potrebbe essere rappresentata da Paul Scholes, ma il sogno si chiama Zinedine Zidane, una scelta che incontrerebbe il favore di gran parte dei tifosi, più di quella, obiettivamente non facile a pochi giorni dall'inizio del campionato, di Mauricio Pochettino.

Vota anche tu!

Mourinho finirà la stagione alla guida del Manchester United?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.