Il giorno di Quadarella e Tortu agli European Championships 2018

Simona Quadarella, in gara nei 1500m, e Filippo Tortu, nei 100m, saranno ad una gara di svolta della loro carriera. Sono loro le facce dello sport italiano nel futuro?

205 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'Italia in questa prima edizione degli European Championships sta facendo molto bene in tutte le discipline presenti. Molti atleti si sono confermati ad alto livello, come Elia Viviani nel ciclismo su pista, altri hanno fatto di tutto per difendersi da problemi fisici, come Gregorio Paltrinieri, bronzo nei 1500 stile libero. Altri nostri campioni poi ancora non hanno svelato le loro carte, come Federica Pellegrini nella sua nuova vita da velocista.

Fra tutti però, due erano gli atleti che in questi Europei aspettavamo per capire davvero il loro standard a questo livello, testandoli in un grande evento internazionale. La prima è Simona Quadarella, che ha sempre promesso tantissimo in ambito giovanile e lo scorso anno è stata un fantastico bronzo nei 1500 mondiali. Alla sua prima gara agli Europei ha vinto con grande disinvoltura gli 800 metri, ma oggi si testerà sui 1500, la sua gara.

Il secondo è Filippo Tortu, ventenne, e primatista italiano sui 100 metri, riuscendo a battere il 10"01 di Pietro Mennea che resisteva dal 1979, scendendo con 9’’99 addirittura sotto i 10 secondi. Anche per lui oggi è una giornata molto importante nella sua carriera. Ci sarà la finale dei 100 metri e tanti occhi saranno puntati su di lui.

Tortu e Quadarella sono al grande giorno nei loro primi European Championships

Simona Quadarella è un’atleta davvero fantastica, una nuova versione delle stileliberiste di fondo. Piccola, nervosa e bravissima nello scivolamento in acqua, lavoro poco di potenza ma sa nuotare come poche altre al mondo. Dopo la vittoria negli 800 metri in questi European Championships ha confermato che la gara che predilige sono i 1500 metri.

A sfidarla saranno la tedesca Sarah Köhler, che in semifinale ha cercato di starle il più vicino possibile per infastidirla anche da un punto di vista psicologico, e l’ungherese Ajna Késely, passata dalle distanze più corte al fondo. Cosa invece che, all’inverso, cerca sempre in questi Europei Simona Quadarella, in quanto dopo i 1500 vorrà provare anche i 400, per capire quanto grande e completa potrà diventare.

Filippo Tortu è al suo primo vero grande evento internazionale da seniores. In Italia domina da anni, detenendo le migliori prestazioni under 18, under 20 e under 23, oltre al record assoluto. In questa gara europea deve superare ogni tipo di freno psicologico da una parte e dall’altra affrontare atleti molto quotati ed esperti, come il francese Jimmy Vicaut, primatista europeo con il tempo di 9.86, l’inglese Zharnel Hughes, che quest'anno ha corso in 9.91, e il connazionali Ujah Chijindu, senza dimenticare Ramil Guliyev, campione mondiale in carica dei 200 metri.

Oggi sapremo di più su due dei prospetti più interessanti per un futuro radioso per lo sport italiano. Sia Simona Quadarella che Filippo Tortu devono dimostrare di poter diventare le facce più importanti del nuoto e dell’atletica leggera italiana nei prossimi anni.

Orario delle gare di Quadarella e Tortu e dove vederle in TV e streaming

  • 17.45 Finali del nuoto con i 1500 sl femminili - In diretta su Rai Due e in streaming sul sito di Rai Sport
  • 19.30 Semifinali 100m maschile - In diretta su Rai Sport e in streaming sul sito di Rai Sport
  • 21.50 Finale 100m maschile - In diretta su Rai Sport e in streaming sul sito di Rai Sport

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.