Calciomercato, retroscena sul trasferimento di Vidal: dubbi sul ginocchio

Il Sun svela che tra i motivi che hanno indotto il Manchester United a rinunciare all'acquisto del cileno ci sarebbero le condizioni del ginocchio operato nel 2014, ma il Barça è tranquillo.

655 condivisioni 0 commenti

di

Share

Uno dei colpi più interessanti e inattesi del calciomercato dell'estate 2018, il trasferimento di Arturo Vidal dal Bayern Monaco al Barcellona ha sorpreso molti esperti per diversi motivi e segna in un certo modo una possibile inversione di tendenza per una squadra, quella catalana, che da sempre punta sul possesso palla e sulla tecnica individuale.

Una qualità, quest'ultima, che al centrocampista cileno ex-Juventus non fa certo difetto ma che non rappresenta il suo punto di forza: pensando a Vidal vengono infatti in mente le qualità per cui si è sempre contraddistinto, la capacità di tenere un ritmo altissimo per tutti i 90 minuti di gara, la completezza nelle due fasi di gioco e soprattutto una grinta senza pari, che lo porta a gettarsi su ogni pallone con tutto se stesso.

Caratteristiche inusuali per un club dal ritmo compassato come il Barcellona e che potrebbero indicare una certa rivisitazione tattica da parte di Valverde rispetto al consueto tiki-taka, caratteristiche che avrebbero reso Arturo Vidal perfetto per i ritmi indiavolati della Premier League: non è un mistero infatti che il cileno sia stato trattato anche dal Manchester United di José Mourinho, che però all'ultimo avrebbe lasciato perdere a causa di un ginocchio destro che dopo due operazioni non darebbe garanzie al 100% sull'integrità fisica del giocatore.

Calciomercato, retroscena sul trasferimento di Vidal: dubbi sul ginocchio

A rivelarlo è il Sun, che in un suo articolo elenca brevemente tre motivi per cui i Red Devils si sarebbero ritirati dalla corsa a Arturo Vidal: se i primi due sono normali valutazioni di calciomercato, legate all'età del giocatore - che ha compiuto 31 anni lo scorso 22 maggio - e a una valutazione da parte del Bayern Monaco ritenuta decisamente eccessiva, 30 milioni di euro, il terzo fa pensare perché insinua dubbi sull'effettiva forma fisica del centrocampista cileno.

Cresciuto nel Colo-Colo, arrivato in Europa grazie al Bayer Leverkusen e esploso definitivamente con la maglia della Juventus, negli anni in bianconero Arturo Vidal è stato senza alcun dubbio uno dei migliori centrocampisti al mondo, anima della squadra capace di vincere lo Scudetto nel 2012, il primo dei sette consecutivi conquistati fino ad oggi. Il cileno contribuisce enormemente a quattro di questi titoli giocando in altrettante stagioni 171 partite e segnando 48 gol, numeri importanti per un centrocampista che è anche uno dei primi difensori una volta perso il pallone.

Proprio questa caratteristica spingerà Guardiola, insediatosi al Bayern Monaco, a volere Vidal: è il calciomercato estivo del 2015, il giocatore ha 28 anni ed è reduce da una stagione cominciata non benissimo a causa di un infortunio al ginocchio destro che pare essere stato curato troppo frettolosamente per permettergli di disputare i Mondiali di Brasile del 2014, che peraltro vedranno il Cile cadere contro i padroni di casa agli ottavi di finale e soltanto ai rigori.

Arturo Vidal seduto, Mondiali 2014Getty Images
Per disputare i Mondiali del 2014 Vidal fu operato al ginocchio destro e costretto a un recupero-record.

Lo scorso aprile un nuovo infortunio allo stesso ginocchio, rimediato in allenamento, ha costretto il giocatore a chiudere la stagione anticipatamente. Ed è proprio questo nuovo infortunio che avrebbe spinto il Manchester United a ritirarsi nella corsa al giocatore: a 31 anni e con due infortuni allo stesso ginocchio, i Red Devils si sono convinti che il meglio per Vidal sia passato, e che il calciatore non sia più integro al punto da poter giocare nel suo consueto, combattivo, stile.

Il Barcellona dal canto suo è invece più che tranquillo: prima di annunciare il giocatore i catalani lo hanno sottoposto a tutte le visite mediche di rito e si sono inoltre a lungo confrontati con il dottore che ha operato Vidal, Ramon Cugat. Il medico spagnolo, specialista in interventi al ginocchio e pioniere nel campo dell'artroscopia, ha tranquillizzato il club garantendo che l'operazione del 2014 fu un autentico successo, dato che permise a Vidal di tornare in campo dopo appena 20 giorni. Il recente infortunio sarebbe inoltre cosa da poco e già risolta, come confermato tanto dal Bayern Monaco quanto dagli stessi medici del Barca. 

A questo punto non resta che vedere il contributo che il centrocampista cileno saprà garantire al suo nuovo club, arrivato a sorpresa dopo un triennio al Bayern Monaco che gli ha portato trionfi ma un certo ridimensionamento rispetto ai fasti juventini. Avranno ragione i timori del Manchester United, che ha rinunciato al giocatore, o l'ottimismo del Barcellona che invece ha puntato forte su di lui? La parola, come quasi sempre accade nel mondo del calcio, al campo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.