Serie A, Suso: "Al Milan sto bene, ma un domani tornerei in Liga"

L'esterno iberico ammette di sentire il richiamo della patria, ma assicura di trovarsi bene in rossonero e promette una stagione importante.

Suso festeggia un gol Getty

907 condivisioni 0 commenti

di

Share

Jesus Joaquin Fernandez Saez de la Torre si racconta. Questo calciatore, il cui nome potrà non dirvi nulla, altri non è se non quel Suso vero faro tra centrocampo e attacco dell'arrancante Milan degli ultimi anni. Lo spagnolo, arrivato dal Liverpool nel gennaio 2015 ed impostosi in rossonero - e in Serie A in generale - soltanto dopo il prestito al Genoa dell'anno seguente, ha affidato alle colonne di Marca i racconti legati alle sue aspettative future, tra mercato e calcio giocato.

C'erano 4-5 offerte sul tavolo, ma il Milan ha deciso di non trattare. Qui sto benissimo, così come la mia famiglia, e presto mi siederò con la nuova società per parlare ancora di rinnovo. Anche se ho prolungato nel novembre scorso, infatti, c'è la possibilità di allungare nuovamente il contratto e ciò mi rende orgoglioso. Futuro? Mi piacerebbe restare, ma un domani sogno di confrontarmi nuovamente con la Liga. La Spagna è casa mia

Vota anche tu!

Serie A: gli assist di Suso potranno rivelarsi fondamentali per l'avventura rossonera di Higuain?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Oggi, con due stagioni importanti al Milan sul groppone, Suso è diventato uno dei migliori esterni di tutta la Serie A. Il suo sinistro, unito al suo estro e alla sua gran maestria sui calci piazzati, ha spesso offerto ai rossoneri la chiave di volta per risolvere situazioni avverse ed intricate. L'arrivo di Gonzalo Higuain all'ombra della Madonnina, poi, pare aver galvanizzato l'ex Grifone, che si è già detto pronto a lavorare al meglio per il nuovo compagno.

Quando arrivano calciatori come Higuain c'è sempre un qualcosa di positivo: il livello della nostra squadra è migliorato, e se sarà l'anno buono per lui lo sarà sicuramente anche per noi. Bonucci via? Perdiamo leadership ed esperienza, aveva portato tante cose. Ha deciso di tornare in bianconero perché sentiva di aver fatto un passo indietro

Una grossa delusione, ed anche piuttosto cocente, quella dell'addio di Bonucci per i rossoneri. Ciò nonostante, la squadra sembra essere comunque dalla parte di Gattuso, che probabilmente accoglierà qualche altro nuovo innesto dopo Halilovic, Caldara ed il già citato Higuain - a cui si aggiunge il rientrante Andrea Conti -. Suso, dal canto proprio, si è detto fiducioso che la prossima annata possa riportare il Diavolo in Champions League, attraverso un cammino in Serie A migliore rispetto a quello dell'anno passato.

L'anno scorso c'erano delle grosse aspettative che sono state disattese. Adesso però, con Gattuso in sella sin dall'inizio della stagione, l'obiettivo sarà tornare subito in Champions. Il mister ha il DNA Milan, ci trasmette voglia ed entusiasmo per questi colori e noi siamo migliorati tanto da quando è arrivato. Come allenatore è uno di quelli a cui piace giocare, ma nel contempo si prende cura del piano fisico. Questo è stato uno dei ritiri più duri che io ricordi. Obiettivi personali? Credo di dover arrivare almeno a 10 gol stagionali.

Serie A: Suso e le differenze tra Italia ed estero

L'ormai lunga parentesi italiana ha offerto a Suso l'opportunità di confrontarsi con una cultura nettamente diversa, sia sul piano calcistico che meramente sociale. Ciò nonostante, stando alle parole dell'attaccante esterno andaluso, usi e costumi non sarebbero poi tanto diversi rispetto a quelli della sua patria. Una cosa è certa però: secondo Suso nel Bel Paese si vive decisamente meglio che in Inghilterra.

In Italia si lavora di più sul piano fisico e tattico rispetto a Spagna ed Inghilterra: ci sono molte sessioni video e tanti allenamenti senza palla. In A sono migliorato tatticamente, e devo dire che si sta molto meglio che in Inghilterra in termini di qualità della vita. Il Bel Paese somiglia abbastanza alla Spagna, perché si mangia e si vive bene ed il clima non è neanche male.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.