Calciomercato, Guardiola: "Jorginho voleva Sarri, non potevo costringerlo"

Il manager del Manchester City spiega il mancato arrivo del centrocampista.

334 condivisioni 0 commenti

Share

Era vicino, vicinissimo al Manchester City. E invece alla fine ha lasciato il Napoli per sposare il Chelsea del suo mentore Maurizio Sarri. Jorginho ha fatto la sua scelta e ha lasciato a bocca asciutta Pep Guardiola, manager dei Citizens che era pronto ad accoglierlo e che proprio oggi è tornato a parlare dell'italobrasiliano. Lo ha fatto alla vigilia del match contro il Chelsea valido per il Community Shield: 

Sì, ci abbiamo provato ed eravamo molto vicini. Ma alla fine Jorginho ha deciso di raggiungere Sarri al Chelsea e non potevo costringerlo a venire qui. Ha deciso alla fine, forse un po' tardi, poteva far capire prima il suo desiderio. Una cosa simile è successa a gennaio con Alexis Sanchez (sembra del Manchester City, poi andò allo United, ndr)

Guardiola non nasconde il suo dispiacere per non aver preso Jorginho, pagato dal Chelsea 57 milioni più 8 di bonus: 

La Premier League ora ha un centrocampista eccezionale. Noi credevamo di averlo preso ma come ho già detto alla fine ha cambiato idea. Non potevamo costringerlo o puntargli una pistola contro per farlo venire qui, io voglio solo giocatori motivati. Gli auguro buona fortuna al Chelsea 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.