Calciomercato Serie A, stop alle trattative il 17 agosto

Edizione più breve, stop alle trattative alle 20 del giorno che precede l'avvio del campionato: in inverno acquisti e cessioni dal 3 al 18 gennaio.

200 condivisioni 0 commenti

di

Share

Più breve ma altrettanto intenso. Il calciomercato 2018/2019 in Italia durerà qualche giorno in meno rispetto a quanto accaduto negli ultimi anni, ma le trattative e i colpi di scena resteranno una costante per gli appassionati. La chiusura anticipata sarà l'elemento di rottura in confronto al passato, una scelta presa dalla Lega per venire incontro ai desideri degli operatori di mercato.

A cambiare saranno solo le date, perché restano garantite le emozioni che la sessione di calciomercato sa suscitare. Per la finestra estiva riguardante i club di Serie A, la deadline è stata individuata alle 20 del 17 agosto, ultimo momento utile per depositare i contratti in entrata. Una data strategica, coincidente con la vigilia del fischio d'inizio del campionato 2018/2019. Per le uscite verso la Serie C, invece, le società avranno tempo fino alle 12 del 25 agosto.

La linea indicata dalla Lega è chiara: la scelta è quella di evitare che le trattative e le voci possano condizionare il rendimento dei calciatori a campionato in corso. Un'espressione in piena sintonia con le richieste di buona parte dei club e degli attori impegnati nel calciomercato.

Calciomercato, Cristiano Ronaldo è il colpo dell'estate 2018 in ItaliaGetty Images
Calciomercato, Cristiano Ronaldo alla Juventus è il colpo dell'estate 2018 in Italia

Quando chiude il calciomercato in Italia

Una proposta caldeggiata da club e dirigenti, diventata realtà. Il calciomercato estivo in Italia chiuderà i battenti prima dell'avvio della stagione di Serie A, avvicinandosi così anche ai desideri dell'UEFA, che nel recente passato aveva auspicato una sincronizzazione delle date di tutti i principali campionati europei. 

Sessione estiva

Avviata il 3 luglio, la sessione estiva di contrattazioni per quanto riguarda il calcio italiano terminerà il 17 agosto alle 20. Meno giorni a disposizione per chi deve completare la campagna acquisti, ma la certezza di non interferire con il campo. In Serie C invece il mercato estivo chiuderà alle 12 del 25 agosto, una finestra supplettiva che permetterà ai club di Serie A e Serie B di cedere nelle categorie inferiori alcuni esuberi. 

  • Dall'1 luglio alle 20 del 17 agosto 2018

Sessione invernale

Formato light anche per quanto riguarda la sessione invernale di calciomercato: in Italia le trattative saranno aperte dal 3 al 18 gennaio 2019 (ore 20), seguendo la stessa logica della finestra estiva. Anche in questo caso stop agli affari il giorno prima della ripresa del campionato, con la pausa invernale che terminerà il 19 gennaio.

  • Dal 3 alle 20 del 18 gennaio 2019 

Le date del mercato negli altri campionati

La scelta della Lega A va incontro a una tendenza già presente in altri campionati europei, come la Premier League: concentrare il calciomercato nei periodi che non vedono le squadre impegnate sul campo. Non tutti i principali tornei hanno però assunto la stessa linea: in Inghilterra le trattative chiuderanno il 9 agosto alle 17, mentre Ligue 1, Liga, Eredivisie e Bundesliga vedranno il gong finale sul calciomercato fissato per le 23:59 del 31 agosto. L'estate più lunga per le contrattazioni in Europa è quella del calcio portoghese: il termine ultimo per la finestra di affari in Primeira Liga è alle 23:59 del 21 settembre. Ecco le date da tener d'occhio per acquisti e cessioni in estate nei principali campionati europei e non.

  • Premier League - Inghilterra (fino alle 17 del 9 agosto)
  • MLS - Stati Uniti d'America (fino alle 23 del 9 agosto)
  • J1 League - Giappone (fino al 15 agosto)
  • Serie A - Italia (fino alle 20 del 17 agosto)
  • Ligue 1 - Francia (fino alle 23:59 del 31 agosto)
  • Bundesliga - Germania (fino alle 23:59 del 31 agosto)
  • Liga - Spagna (fino alle 23:59 del 31 agosto)
  • Eredivisie - Olanda (fino alle 23:59 del 31 agosto)
  • Primeira Liga - Portogallo (fino alle 23:59 del 21 settembre)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.