Arsenal, la rivoluzione dolce (ma totale) di Emery in Premier League

Unai Emery ha lanciato la sua rivoluzione dolce, nel segno della continuità francofona: prossimo obiettivo N'Zonzi per arricchire la colonia francese all'Arsenal.

353 condivisioni 0 commenti

di

Share

Unai Emery deve rifondare l'Arsenal, ma in qualche modo lo sta facendo nel segno della continuità da un lato, dall'altro attingendo al suo vissuto di tecnico. Una rivoluzione dolce, quella del basco. Per questo guarda in Liga, per questo vuole arricchire la colonia francofona in Premier League

Con Wenger, in qualche modo, una parte sostanziosa delle fortune, anche alterne, dell'Arsenal dipendeva dall'enclave francese fondata a Londra dal tecnico di Strasburgo. Emery traccia una linea di continuità, attingendo però in Liga. 

Dalla Spagna con furore, con in testa una rivoluzione: qualche giorno fa Bellerin definiva "completamente differente" l'approccio e la filosofia di Emery rispetto all'era Wenger. Differente, con un occhio attento alla Spagna, e un altro alla colonia francese nello spogliatoio dei Gunners. Per questo vuole portare a Londra il suo ex giocatore N'Zonzi.

La rivoluzione Emery in Premier è cominciataGetty Images
La rivoluzione Emery in Premier è cominciata

La rivoluzione di Emery riparte dalla Liga, ma batte bandiera francese

Guarda in Liga, Emery sta sondando con attenzione il mercato iberico. A partire da André Gomes del Barcelona (per cui farà un tentativo), vecchio pallino della Juventus e non solo, Emery ha bisogno di forza e qualità in mediana. Dal suo corso si aspettano novità, la Premier League è iper-competitiva, l'Arsenal deve crescere, e molto. Emery ha già portato in Inghilterra 5 giocatori, non ha intenzione di fermarsi. I due decenni Wenger bisogna lasciarli alle spalle: una certa fragilità difensiva, l'inconsistente possesso palla e alcune difficoltà caratteriali vanno relegate all'imperfetto dell'essere.

Emery in Premier deve chiudere i conti con l'era WengerGetty Images
Emery in Premier deve chiudere i conti con l'era Wenger

Quella del basco è una rivoluzione dolce, che continua a battere bandiera francese: vuole una squadra solida, in grado di accelerare dalla trequarti in poi in maniera fulminea, magari sfruttando il pressing alto. Le prime amichevoli hanno mostrato il volto nuovo dei Gunners, in grado di tenere il pallone con qualità e velocità, con l'idea di verticalizzare all'improvviso in maniera devastante. Niente esperimenti a 3 dietro (capito Wenger?), Emery parte dalla difesa a 4, sembra orientato verso un 4-2-3-1, che sia in grado di sfruttare le grandi qualità di Aubameyang e Lacazette (che hanno dimostrato davvero poco feeling tra loro con la precedente gestione). Leno, Sokratis e Lichtsteiner sono elementi portati all'Emirates per garantire quella solidità difensiva ricercata a lungo in passato. Ma il calciomercato Arsenal non finisce qui, e parla francese.

Calciomercato Arsenal, tutte le mosse di Emery

La gestione Emery non è iniziata in maniera soft, il tecnico ha già dovuto tenere la barra a dritta: vuole tenere Ramsey, lo sta convincendo, e sta gestendo la delicatissima questione Ozil, che ha appena abbandonato la Nazionale a causa dei ripetuti insulti razzisti ricevuti dopo la foto con il leader turco Erdogan. Emery vuole dargli la fascia da capitano, definitiva risposta ad una dura polemica estiva. Il mercato è entrato nel vivo: l'arrivo di Torreira deve garantire le due fasi in maniera efficace, in fase di costruzione l'ex Samp è un palleggiatore attento, ma sa anche intercettare con efficacia le linee di passaggio (i recenti Mondiali di Russia insegnano).

Torreira in Premier League dovrà garantire diga e palleggioGetty Images
Torreira in Premier League dovrà garantire diga e palleggio

Sempre in mediana potrebbe arrivare un nuovo acquisto: come riporta il Daily Mail, Emery vorrebbe puntellare ulteriormente il centrocampo lanciandosi su Steven N'Zonzi. I 70 milioni di sterline spesi fino ad ora potrebbero obbligare il basco a vendere: proprio Ramsey potrebbe avere mercato, anche perché per arrivare a N'Zonzi Emery ha intenzione di spendere 25 milioni di sterline. Sarebbe una carrambata: l'allenatore ha già vinto con N'Zonzi l'Europa League a Siviglia. La scadenza contrattuale impone riflessioni attente sul futuro di Ramsey: nel 2019 si libera a 0, la dirigenza dei Gunners non vuole ripetere il fattaccio Wilshere, andato via senza alcun introito.

L'addio di Wilshere, rimasto in Premier League al West Ham, ha lasciato il segno all'ArsenalGetty Images
L'addio di Wilshere, rimasto in Premier League al West Ham, ha lasciato il segno all'Arsenal

Per Ramsey c'è l'interesse del Chelsea di Sarri, anche se l'allenatore ex Napoli ha una lista della spesa lunga in Italia. Attenzione al Barcellona: secondo "The Sun" l'Arsenal sarebbe vicina ad un altro francese, Dembelè (alternativa è Niang del Toro), il club catalano vorrebbe inserirlo in un'operazione di scambio con il gallese. Se dovesse rimanere Ramsey, attenzione all'opzione interna: Emery è rimasto impressionato dal precampionato di Emile Smith Rowe, 18 anni, in gol contro l'Atletico. Vincitore della Coppa del Mondo Under 17, ha firmato un contratto di 5 anni. "Sta lavorando duramente", ha commentato il tecnico. Potrebbe partecipare attivamente alla rivoluzione dolce di Emery. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.