WWE Raw, Brock Lesnar fuori controllo: attacca anche Paul Heyman

The Beast scherza con il fuoco non presentandosi sul ring per tutta la puntata, poi alla fine lo fa e se la prende con il general manager Kurt Angle e il suo avvocato.

519 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si riparte con una nuova settimana all’insegna del grande wrestling WWE e come sempre il primo appuntamento è quello con Raw. Lo show rosso va in scena direttamente dall'AmericanAirlines Arena di Miami, in Florida, e sarà molto importante visto che è annunciata addirittura la presenza del campione Universale, Brock Lesnar.

The Beast concederà “questo onore” per confrontarsi con il suo prossimo avversario, che sarà ancora una volta Roman Reigns, dopo il match vinto la settimana scorsa con Bobby Lashley.

Nel corso di questa puntata, poi, terminerà ufficialmente anche la sospensione di Ronda Rousey, che potrà così iniziare a prendersi la rivincita su Alexa Bliss. Nel programma della serata, infine, già annunciato il match tra Finn Bálor e Baron Corbin, di nuovo faccia a faccia dopo lo scontro di Extreme Rules, così come quello tra il #1 contender al titolo Intercontinentale Seth Rollins e Drew McIntyre. Non ci resta dunque che cominciare il racconto, come sempre su WWE-ek Raw, la rubrica settimanale sullo show rosso del wrestling a cura di FOXSports.it.

WWE Raw, Roman Reigns chiama Brock Lesnar

Si parte subito con l'ingresso di Roman Reigns nell'arena, che dice di voler regalare al pubblico di Miami un gran match. Poi sottolinea di rispettare Bobby Lashley, ma non Brock Lesnar, uno che non ha tempo per difendere il suo titolo in WWE, ma lo trova per sfidare Daniel Cornier in UFC. Viene interrotto dall'ingresso di Paul Heyman, che comincia a deriderlo per il fatto di voler continuare a sfidare un avversario contro il quale ha sempre perso.

Un avversario che si presenterà solo quando e se lo vorrà. Roman Reigns gli domanda allora se almeno a Summerslam difenderà il suo titolo, in modo che lui possa mandarlo in UFC non più come The Beast, ma come "puttanella di Roman".

Subito dopo, mentre ci prepariamo per il primo match della serata tra Finn Balor e Constable Baron Corbin, vediamo nel backstage Paul Heyman a colloquio con Brock Lesnar. L'avvocato prova a mostrare al suo assistito (che spiega di non sapere nulla dal momento che non guarda nemmeno gli show WWE) cosa fosse appena accaduto, ma The Beast prima che questi ci riesca gli prende il telefono e lo lancia violentemente contro il muro.

Finn Balor vs Constable Baron Corbin

Passiamo così al primo incontro di questa puntata di Raw, rivincita del match andato in scena a Extreme Rules. Finn Balor prende il controllo della sfida, va a segno con due Shotgun Dropkick, uno fuori e un altro sul ring.

Poi si prepara per il Coup de Grace, ma Baron Corbin si sposta all'ultimo e poi connette la sua End of Days, andando a vincere. Il Constable non ha ancora finito, perché risale sul ring e comincia a infierire sull'irlandese, lasciandolo privo di sensi.

Backstage

Kurt Angle parla con Paul Heyman e gli dice di portare Brock Lesnar sul ring. L'avvocato prova a scaricare la responsabilità sullo stesso General Manager, che però lo ricatta e gli dice che se non riuscirà a far apparire sul ring il campione universale, allora sarà lui stesso a essere licenziato.

Passiamo con l'inquadratura su Alexa Bliss e Alicia Fox, con quest'ultima che viene "nominata" dalla campionessa di Raw come sostituta dell'infortunata Mickie James, per cui le affida il compito di occuparsi di Natalya, mentre lei se la vedrà con Ronda Rousey.

Alicia Fox (con Alexa Bliss) vs Natalya (con Ronda Rousey)

Parte il secondo match della serata e Ronda Rousey (anche se nelle vesti di accompagnatrice) torna a farsi vedere dopo la squalifica. L'ex camionessa UFC è al lato di Natalya, ma da una sua ingenuità nasce una distrazione dell'arbitro di cui approfitta Alexa Bliss, colpendo Natty e consentendo a Alicia Fox di andare a chiudere l'incontro.

Al termine di questo Ronda prova a farsi giustizia da sola, ma l'inferiorità numerica la mette in ginocchio, con Alicia che la scaraventa più volte contro le barriere.

Backstage

Torniamo nel backstage, dove Paul Heyman tenta ancora di convincere Brock Lesnar a salire sul ring. Anche stavolta però non ci riesce, perché The Beast dice di non essere minimamente interessato al pubblico o a nessun altro. L'unica cosa che vuole adesso è una bistecca, ben cotta, con patate. E ordina all'avvocato di procurargliela.

Kurt Angle incrocia Natalya e Ronda Rousey, con quest'ultima che è fuori di sé e chiede un match prima di Summerslam. Il general manager la accontenta: settimana prossima se la dovrà vedere con Alicia Fox.

Ladies and Gentleman, Elias

È il momento di Elias, che sale sul ring e si prepara per il suo concerto, non prima di essersela presa con il pubblico di Miami e con Bobby Lashley, colpevole di averlo interrotto la scorsa settimana. Il Dominatore si presenta sull'arena, dice di essere un fan e di voler seguire il concerto proprio accanto a lui. Elias gli propone di fare un duetto e lui accetta.

Il chitarrista inizia così a suonare e Bobby lo segue cantando (facendo impazzire il pubblico). Subito dopo però Elias lo attacca, ma Lashley non si fa sorprendere e lo butta fuori dal ring con un Belly to Belly Suplex.

Backstage

Kevin Owens prosegue la sua opera di lecchinaggio con Baron Corbin, congratulandosi per il suo lavoro e dicendogli che è l'idolo di suo figlio. Poi però gli chiede se non sia il caso di evitare che un Brock Lesnar così fuori controllo rischi di andare sul ring e far incassare la valigetta a Braun Strowman. Il Constable non si fa piegare, però, e risponde che fino a Summerslam il Mostro che cammina tra gli uomini manterrà la sua possibilità di cash-in.

Braun Strowman vs Jinder Mahal (con Sunil Singh)

Tocca proprio a Braun Strowman combattere, contro Jinder Mahal (accompagnato da Sunil Singh). Arriva però Kevin Owens, che prende la valigetta del Mostro che cammina tra gli uomini e prova a portarla via, salvo poi lasciarla a Sunil Singh (colpito con una spallata devastante). Braun Strowman insegue Kevin Owens, l'arbitro lo conteggia fuori e assegna la vittoria a Jinder Mahal. Il Monster in the Bank è fuori di sé, ma la valigetta è sempre nelle sue mani.

Backstage

Kurt Angle è al telefono con Stephanie McMahon e le dice che farà ciò che dice per non mettere in pericolo il match di Summerslam. Poi passiamo con l'inquadratura negli spogliatoi, dove Mojo Rawley sfida tutti con arroganza. Si inserisce nel discorso Bobby Roode che gli domanda se abbia un problema con lui. I due arrivano faccia a faccia e Glorious lo attacca, facendo scatenare una rissa sedata a stento dalla sicurezza.

Apollo Crews (con Titus O'Neil e Dana Brooke) vs Akam (con Rezar)

 A vincere è ancora una volta la prima fazione, grazie a un Roll-up che va a concludere una strategia intelligente di Apollo, che lavora molto bene con calci e manovre atletiche per indebolire l'avversario molto più possente fisicamente.

Seth Rollins vs Drew McIntyre (con Dolph Ziggler)

Si rimane sul ring per un nuovo match tra Seth Rollins e Drew McIntyre, con Dolph Ziggler al suo angolo. The Architect non ha vita semplice contro il Gladiatore scozzese, un vero osso duro e capace di mettere in seria difficoltà il suo avversario. Alla lunga però l'ex campione intercontinentale sembra riuscire a prendere il comando della sfida, andando a segno pure con lo Stomp.

Prima che possa andare a chiudere entra però sul ring Dolph Ziggler, che attacca Rollins e lo fa vincere per squalifica. Seth riesce a reagire in tempo e mettere al tappeto pure l'Intercontinental Champion.

Backstage

Kurt Angle va da Roman Reigns e gli dice che deve abbandonare l'arena per ordine di Stephanie McMahon, in modo tale che Brock Lesnar possa presentarsi sul ring. Il Mastino dice di capire la posizione del general manager, ma allo stesso tempo gli ricorda di essere una medaglia olimpica e di non doversi piegare a certe cose.

Baron Corbin chiama la sicurezza per far accompagnare fuori Roman Reigns. prima di andarsene però il Big Dog colpisce con un pugno il Constable.

The Revival vs The Deleters of Worlds

Dopo un promo del B-Team che ringrazia il pubblico per il supporto con il quale ha accompagnato la loro ascesa a campioni di coppia di Raw, si presentano sul ring i Deleters of Worlds che dicono di voler rimettere le cose a posto. Li seguono pure i Revival, che invece non si capacitano di come questi quattro possano essere ai vertici della categoria.

Ne nasce una discussione che porta al match tra i due potenziali sfidanti, vinto proprio da Dash e Scott grazie alla loro Shatter Machine eseguita du Bray Wyatt.

Backstage

Seth Rollins viene intervistato e dice che l'inferiorità numerica costante non lo fermerà: a Summerslam si prenderà comunque il titolo intercontinentale. Viene però interrotto dall'arrivo di Dolph Ziggler e Drew McIntyre, che lo attaccano selvaggiamente e lo lasciano a terra.

Sasha Banks e Bayley vs Sarah Logan e Liv Morgan

Altro match di coppia per Sasha Banks e Bayley, stavolta contro due avversarie all'altezza come Sarah Logan e Liv Morgan. Buona collaborazione tra le due ritrovate amiche, che riescono ad avere la meglio con un Bayley-to-Belly Suplex su Liv Morgan che segue un Backstabber di Sasha Banks. Le due festeggiano insieme abbracciandosi.

Backstage

Paul Heyman ci prova di nuovo e supplica Brock Lesnar di andare sul ring in nome della loro amicizia. The Beast dice che lui è pagato per rappresentarlo e quindi può andare al posto suo, anche perché loro non sono amici (e glielo dice prendendolo per il collo), ma semplicemente legati da un rapporto lavorativo. Quindi gli dice di andare sul ring e fare il suo lavoro.

Kurt Angle chiama Brock Lesnar

Siamo sul ring, ci sono Kurt Angle e il Constable Baron Corbin, che chiamano sul quadrato Brock Lesnar. Si presenta però Paul Heyman che sottolinea come The Beast non si presenterà. Il GM perde la testa e comincia a urlare che questa è una mancanza di rispetto nei confronti di tutti, che Brock è il peggior Universal Champion della storia (ovazione del pubblico). Paul Heyman gli dà ragione e dice di aver provato tutta la sera a convincerlo, ma Lesnar non ha voluto ascoltarlo.

Poi dice di essere rispettoso nei confronti di Kurt Angle, che di tutta risposta gli comunica la fine del suo contratto con la WWE. L'avvocato si butta letteralmente ai piedi del General Manager, implorandolo di ripensarci.

Ed è proprio in quel momento che finalmente suona la musica di Brock Lesnar, che fa illuminare gli occhi di Heyman. Il Campione Universale si avvia così verso il ring e va faccia a faccia con Angle e Baron Corbin, chiedendo a uno a uno se abbiano problemi con lui. Poi esegue la F5 su Kurt, con il Constable che vede bene di andarsene al dal ring. Paul Heyman consegna la cintura a The Beast e se la ride guardando Angle a terra. Ma subito dopo Brock mette le mani in faccia al suo legale, mostrandogli la fine fatta dal GM. Una parte del pubblico canta "we want Roman"... E Lesnar se ne torna nel backstage, per poi abbandonare l'arena.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.