Ufficiale, il Bari riparte dalla Serie D con Aurelio De Laurentiis

Il sindaco del capoluogo pugliese annuncia l'assegnazione del titolo sportivo della squadra all'imprenditore, presidente anche del Napoli, che ha superato altre 10 cordate.

Aurelio De Laurentiis Getty Images

953 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il calcio a Bari ripartirà ufficialmente con Aurelio De Laurentiis. Lo ha annunciato il sindaco del capoluogo pugliese Antonio Decaro nel corso della conferenza stampa definitiva valida per l'assegnazione del titolo sportivo di uno dei club più importanti del panorama calcistico italiano, reduce da pochi giorni dal secondo fallimento in quattro anni.

Dopo l'auto-fallimento avvenuto nel corso del campionato di Serie B 2013/2014, quando l'Associazione Sportiva Bari scompariva lasciando spazio al Football Club Bari 1908 rappresentato dall'ex-arbitro Gianluca Paparesta, dopo due campionati di media classifica alternati da due dove il sogno di promozione in A tramite i play-off si è interrotto bruscamente nel turno preliminare, lo scorso 16 luglio i biancorossi non erano riusciti nuovamente a iscriversi al campionato cadetto e avevano quindi dichiarato fallimento.

Quindici giorni dopo il calcio rinasce in città una nuova volta, con un nuovo nome - Società Sportiva Calcio Bari - e un nuovo presidente, quell'Aurelio De Laurentiis che già ha restituito la grandezza perduta al Napoli e che proverà a fare lo stesso con un club che nonostante una storia recente più che travagliata può vantare una grande storia alle spalle, trovandosi al 18esimo posto nella classifica perpetua della Serie A e al 15esimo in quella stilata dalla FIGC riguardante la tradizione sportiva. Il nuovo proprietario ha sconfitto in volata altre 10 cordate.

Ufficiale, Aurelio De Laurentiis è il nuovo presidente del Bari

Ho scelto Aurelio De Laurentiis, la Filmauro. L'ho scelta perché ha una solidità economica, l'ho scelto perché il suo nome porta competenza sportiva - come lui stesso ha voluto precisare nella lettera di accompagnamento che ha presentato - e l'ho scelto perché gestisce una società di calcio in Serie A che partecipa alle coppe europee da tanto tempo e proprio perché si trova in Serie A avrà meno potenziali conflitti d'interesse con il percorso che la squadra del Bari spero potrà fare nei prossimi anni.

Con queste parole il sindaco Antonio Decaro ha annunciato l'investitura del presidente del Napoli, non prima di aver ringraziato gli altri partecipanti che si erano proposti di far rinascere il club pugliese, tra cui spiccavano nomi noti come quelli di Claudio Lotito, Enrico Preziosi e Nicola Canonico, imprenditore locale. Il primo cittadino di Bari ha aggiunto poi che De Laurentiis è stato il partecipante con cui ha litigato di più, sottolineando come nelle lunghe discussioni avute con il presidente del Napoli abbia maturato la certezza di avere davanti a se una persona seria, vera e spontanea.

La commissione istruttoria degli undici progetti presentati per far ripartire stabilmente il Bari dopo le ultime difficilissime annate si è conclusa nella serata del 31 luglio, e già mercoledì 1° agosto alle 12 Aurelio De Laurentiis si presenterà ai giornalisti come nuovo presidente dei Galletti, che nelle sue intenzioni dovranno tornare rapidamente nell'élite del calcio italiano. 

Per adesso il Bari ripartirà ufficialmente dalla Serie D, ma come annunciato dal sindaco ci sono buone possibilità che in caso si liberi un posto nella prossima Serie C la nuova società faccia domanda per ripartire già da questa stagione dal terzo livello del sistema calcistico italiano.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.