Aggredita nella notte Daisy Osakue, atleta italiana di origini africane

Colpita insieme a un gruppo di amiche da un'auto in corsa, ma pare sia da escludere il movente razziale. Daisy ha un occhio tumefatto e dovrà essere operata.

Daisy Osakue aggredita google

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

La stupidità umana non ha limiti. L'episodio di cui è stata vittima questa notte Daisy Osakue ne è l'ennesimo esempio. L'atleta italiana, che ha origini nigeriane, stava rincasando a Moncalieri, pare insieme a un gruppo di amiche, quando in corso Roma è stata colpita da un lancio di uova proveniente da un'auto in corsa.

Il dolore, subito lancinante, aveva una evidente ragione: il volto di Daisy era tumefatto perché i frammenti del guscio le si erano infilati negli occhi. Difficile commentare una tale idiozia, che lascia davvero senza parole. Le prime notizie parlavano di aggressione a sfondo razziale ma, stando a quanto riferisce l'edizione torinese de Il Corriere della Sera, almeno tale aggravante sarebbe da escludere:

Le prime verifiche dei carabinieri sembrerebbero escludere che l’azione sia riconducibile a un movente razziale.

Le uova, sempre secondo la stessa fonte, sarebbero infatti state indirizzate verso l'intero gruppo di ragazze e nessuna delle amiche insieme a Daisy ieri sera era di colore. Magra consolazione, per carità, insieme al fatto che le amiche avrebbero fornito agli inquirenti diversi elementi che si spera possano portare all'identificazione degli autori, pare recidivi, dell'inqualificabile gesto.

Daisy Osakue aggreditaGoogle

Aggredita nella notte Daisy Osakue, atleta italiana di origini africane

Daisy Osakue, campionessa italiana under 23 di lancio del disco, sarà sottoposta al più presto a un intervento chirurgico per rimuovere i frammenti del guscio che le hanno provocato una lesione alla cornea, ma a questo punto corre seriamente il rischio di non poter partecipare ai campionati europei di atletica a Berlino.

Pochi mesi fa, gareggiando per la sua facoltà, la Angelo State University in Texas, Daisy, che ha 22 anni, aveva portato il suo personale a 59,72 metri che, oltre a essere record italiano promesse, è la quarta miglior prestazione di sempre per una discobola italiana. Osakue, paladina dell'integrazione razziale, fa parte della nouvelle vague degli atleti italiani di origine straniera, insieme alle ragazze sprint della 4x400 (Raphaela Lukudo, Maria Benedicta Chigbolu, Libania Grenot e Ayomide Folorunso), a Larissa Iapichino e a Marcel Jacobs fra gli altri.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.