Formula 1 Ungheria, vince Hamilton: la Ferrari completa il podio

L'inglese si aggiudica il Gran Premio, Vettel e Raikkonen secondi e terzi. Prima della partenza un minuto di silenzio per la scomparsa di Sergio Marchionne.

Formula 1, a Hamilton il GP in Ungheria Getty Image

0 condivisioni 0 commenti

di

Share

È Lewis Hamilton il campione in Ungheria. Il Gran Premio di Formula 1 di Hungaroring se lo aggiudica colui che era partito in pole position (centrata con una prestazione straordinaria sotto la pioggia), conquistando tra l'altro la 67esima vittoria in carriera, la sesta personale su questo circuito (3 in Mercedes e 3 in McLaren).

L'inglese, a bordo della sua Mercedes, è arrivato davanti alle due Ferrari di Vettel e Raikkonen (rispettivamente secondo e terzo). Qualche rimpianto per il pilota tedesco soprattutto per la sosta ai box troppo lunga al 39esimo giro, che gli ha impedito di sbucare davanti a Bottas e tentare (per quanto difficile) di avvicinarsi a Hamilton.

Il compagno di squadra di Hamilton ha infatti lavorato benissimo (andando probabilmente anche fin troppo oltre) per il team, resistendo più volte agli attacchi di Vettel e facendogli perdere moltissimo tempo (arrivando anche a contatto nella curva 3 al 65esimo giro, senza però che la commissione di gara abbia deciso poi di procedere a ulteriore investigazione sullo speronamento). 

Formula 1, Hamilton vince il GP di Ungheria

Lewis ha avuto così l'opportunità di girare senza ostacoli a grande velocità, limitandosi a contenere l'usura degli pneumatici e chiudendo a 17.123 di distanza da Sebastian Vettel, staccato così ora 24 punti nella classifica piloti di Formula 1 e portando la Mercedes a 10 dalla Ferrari. 

Le due rosse sul podio hanno limitato i danni per il Cavallino, che per l'occasione aveva una striscia nera sul muso in segno di lutto per la morte del presidente Sergio Marchionne (prima della gara commovente minuto di silenzio).

La Ferrari ha infatti sbagliato strategia (soprattutto in qualifica) e messo in scena dei pit stop oggettivamente troppo lenti. Adesso, dopo ben 5 Gran Premi di Formula 1 nelle ultime sei settimane, il mondo dei motori a quattro ruote si ferma e riparte dal circuito di Spa, in Belgio, a fine agosto.

La Ferrari completa il podio con Vettel e Raikkonen

Il Cavallino va in vacanza con qualche rimpianto di troppo, è vero. Ma (molto scaramanticamente) lo è anche che dal 2004 chi vince a Hungaroring poi non si laurea mai campione del mondo.

Questa chiaramente non è l'unica notizia positiva di giornata: Raikkonen è infatti riuscito a centrare il settimo podio consecutivo, come non riusciva a fare addirittura dal 2007.

Vettel invece è arrivato a 106 podi come Alain Prost, piazzandosi al terzo posto della classifica di tutti i tempi. Il primo pilota della Ferrari, inoltre, è diventato l'unico insieme a Michael Schumacher a totalizzare almeno 10 vittorie, 10 pole, 10 giri veloci e 40 podi con la scuderia di Maranello.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.