Europei U19, Italia, sogno infranto: il Portogallo vince 4-3 ai supplementari

Nonostante la doppietta di Kean gli Azzurrini escono sconfitti. La formazione di Nicolato, che inizialmente si era ritrovata sotto di due gol, si arrende dopo 120'

Il Portogallo è campione d'Europa U19: Italia battuta 3-4 Getty

377 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sogno infranto, ma la speranza no. L'Italia U19 viene battuta dai pari età del Portogallo nella finale degli Europei di categoria. Una partita ricca di emozioni che lascia l'amaro in bocca dopo una splendida cavalcata degli Azzurrini, capaci di eliminare la Francia in semifinale. Proprio questo però va sottolineato. La squadra di Nicolato ha dimostrato di avere talento e qualità, giusto ripartire da questi ragazzi in un momento nel quale il calcio italiano è in grande difficoltà.

L'amarezza per la sconfitta però resta, anche perché appena 10 giorni fa l'Italia, nella fase a gironi, era riuscita a battere quel Portogallo che oggi è stato superiore. Il tempo darà però a questi ragazzi le giuste soddisfazioni. Bisogna solo lavorare con lungimiranza e professionalità, pensando più al futuro che non al presente.

Nel primo tempo va meglio il Portogallo, con il portierino (per età, non per qualità) italiano Alessandro Plizzari costretto a diversi interventi. Proprio allo scadere del primo tempo però l'estremo difensore azzurro si è fatto sorprendere dal tiro di Jota per il vantaggio dei lusitani.

Vota anche tu!

Credi nel futuro della nazionale italiana?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Europei U19, Italia-Portogallo 3-4

Nel secondo tempo Nicolato inserisce Kean e l'Italia è più vivace. A segnare è però ancora il Portogallo, con Trincao che al 72' sfrutta un bel contropiede dei suoi e realizza il 2-0. L'Italia però non si arrende, al contrario, ruggisce: Kean segna due volte nel giro di un minuto. Al 75', dal limite, è bravo a trovare l'angolo dopo un bel tacco di Capone a smarcarlo. Subito dopo si inserisce perfettamente in area spingendo in porta il cross di Zaniolo. E si va ai supplementari.

Quina punta BellanovaGetty
Quina punta Bellanova

All'ultimo minuo del primo tempo aggiuntivo è ancora Jota a portare avanti i suoi con un bellissimo tiro dal limite. L'Italia però non si fa piegare nemmeno questa volta. Al 107' è Scamacca a segnare di testa su cross di Marcucci dalla destra. La partita viene però decisa da un gol di potenza di Correia, bravo a controllare palla in area di rigore e, una volta giratosi, a scaraventarla in porta per il definitivo 3-4. La difesa italiana in questa circostanza è rivedibile, ma l'importante è il futuro, non il presente. Per questo, se anche il sogno si infrange, resta viva la speranza.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.