Fenerbahce, la polisportiva ha un buco da 600 milioni. Melli e Datome?

Il nuovo presidente Ali Koc ha ammesso le difficoltà. A rischio anche la squadra di basket che ha vinto l'Eurolega 2017, nella quale giocano i due Azzurri.

Melli Getty Images

158 condivisioni 0 commenti

di

Share

Fenerbahce, in Turchia e in tutta Europa, è sinonimo di polisportiva: la società di Istanbul, infatti, è organizzata proprio come il Real Madrid, il Barcellona o l'Olimpiacos, per citarne alcune, e come pare stia pianificando di fare anche la Juventus.

Non solo calcio, dunque, ma anche basket, pallavolo, canottaggio, atletica e pure vela, nuoto e tennis tavolo. E sempre ad alti livelli: fra gli altri, infatti, ha vinto 25 campionati nazionali nel calcio e 9 nel basket, la disciplina che ha portato alla polisportiva dei "Canarini" il successo più prezioso, l'Eurolega 2017.

Il nome Fenerbahce viene dal distretto di Fener, che in turco significa "faro". Quel faro che ai tempi di Costantinopoli guidava il transito delle navi e serviva anche come sistema di comunicazione sia col mare aperto, sia con le popolazioni dell'interno.

FenerbahceGetty Images

Fenerbahce: la polisportiva ha un buco da oltre 600 milioni

Un faro, una guida, che a quanto pare sarebbe molto utile al nuovo presidente Ali Koc. Arrivato al comando della Polisportiva Fenerbahce il 3 giugno scorso, infatti, Koc ha trovato una situazione finanziaria tanto inattesa quanto difficile, per non dire disperata. Al punto che, come riporta il media turco Ahval, nei giorni scorsi, dimostrando una trasparenza non proprio comune nel mondo delle società sportive, ha ammesso che i debiti hanno superato di gran lunga i dati di cui era a conoscenza:

Il debito che era stato divulgato era di 400 milioni di euro. A partire dal 31 maggio, il nostro debito totale è in realtà di 621 milioni di euro. E la cosa più preoccupante è che oltre due terzi di esso - circa 400 milioni - è a breve termine e deve essere rimborsato entro quest'anno.

FenerbahceGetty Images
Il presidente del Fenerbahce Ali Koc

A rischio anche Melli e Datome?

Ma non è tutto. Sempre secondo Ahval, il Fenerbahce ha già in calendario altri 100 milioni di spese operative per la stagione 2018-19, somma che allargherà il buco a circa 720 milioni di euro. Una voragine, anzi un buco nero che colpisce anche la squadra di pallacanestro, fiore all'occhiello della Polisportiva, nella quale militano anche gli Azzurri Gigi Datome e Nicolò Melli. La sezione basket, da sola, avrebbe un passivo di 8,5 milioni - ma nell'ambiente circolano cifre molto più alte - tanto che lo stesso Koc ha ammesso:

Avevo promesso a coach Obradovic di pagare tutto in tempo. Ma non ci siamo riusciti e sono davvero imbarazzato nei suoi confronti. 

ObradovicGetty Images
Una curiosa immagine di Obradovic insieme a Gigi Datome

Ora bisognerà attendere le prossime mosse del Fenerbahce: il rischio ridimensionamento, per non dire di più, è altissimo, ma i contratti in essere con i giocatori sono pluriennali e pure piuttosto alti, difficili quindi da girare ad altri club. E poi, fino a poche settimane fa, i canarini avevano fatto le cicale, andando a prendersi Joffrey Lauvergne (Spurs) e Tyler Ennis (Lakers), senza badare a spese, direttamente in Nba.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.